...

200 milioni sono troppo pochi e servono almeno il doppio delle risorse per finanziare interventi strutturali per famiglie ed imprese. Il Consiglio regionale sia protagonista davvero della scelta di come ripartire le risorse e non lasci una delega in bianco alla giunta con il solo scopo propagandistico in vista delle elezioni regionali. Oggi non servono interventi di poca entità una tantum, ma investimenti strutturali legati ad una vera strategia di rilancio”.


...

Sono cessate dal 18 maggio tutte le misure limitative della circolazione nel territorio regionale che erano state introdotte a seguito dell'emergenza Coronavirus, ma per gli spostamenti interregionali bisognerà invece attendere giugno anche se resta la possibilità di spostarsi tra una regione e l’altra, con l’autocertificazione, per stato di necessità, salute e lavoro.


...

"Piuttosto che minacciare ritorsioni legali nei confronti della Lega, Ceriscioli si interroghi sui ritardi e sul perché le Marche sono l'ultima regione a dover ancora approvare protocollo per l'utilizzo del plasma. Il polverone contro la Lega è strumentale solo per nasconde i ritardi accumulati, mentre nelle altre Regioni si procede a passo spedito. Ancora una volta sono state tradite le aspettative dei marchigiani”.


...

“Marche unica regione d’Italia a sospendere la sperimentazione della cura per i malati Covid con plasma iperimmune. Lo ha deciso il presidente Ceriscioli, a distanza di oltre un mese (era l’8 di aprile) dall’adesione formale alla sperimentazione della terapia, dietro il parere del Comitato Etico regionale che ha respinto il protocollo, forse ipotizzando un rischio per la trasmissione di altre malattie.



...

“Quello della ristorazione è di certo tra i settori più colpiti dalle misure di contenimento dovute all’emergenza del Codiv-19: dall'inizio dell'anno queste imprese hanno già perso 12 miliardi di euro e, a fine anno, la perdita stimata sarà di circa 21 miliardi di euro. Sono a rischio 50.000 imprese tra bar, ristoranti, catering, intrattenimento, stabilimenti balneari, con ricadute preoccupanti per l'occupazione che rischia di perdere 300.000 lavoratori e lavoratrici.


...

“Con l’emergenza COVID-19 il settore turismo nelle Marche è in ginocchio. Servono un anno bianco fiscale, l'accesso al credito e voucher di ristoro per evitare il fallimento di migliaia di imprese con drammatiche ricadute occupazionali. L'assessore Pieroni, ad un mese dall'inizio dell'emergenza, ancora latita nelle proposte e si limita a promesse generiche”.


...

Il Segretario Sen. Paolo Arrigoni, insieme ai consiglieri regionali della Lega Sandro Zaffiri, Luigi Zura Puntaroni, Marzia Malaigia e Mirco Carloni, annunciano di aver presentato una serie di emendamenti alla proposta economica che si discuterà nel consiglio regionale di giovedì.



...

"Il Governo annuncia in pompa magna, alle 20.00 del sabato sera, mentre gli italiani sono a cena, che i comuni avranno a disposizione risorse in più per far fronte alle difficoltà delle famiglie. Peccato che l’anticipo di 4,3 miliardi di euro del Fondo di Solidarietà sia un’entrata già prevista con cui i comuni - tutti - riescono a chiudere il bilancio e a garantire i servizi essenziali di cui il cittadino già fruisce normalmente nel corso dell’anno”.



...

Una zona franca, un asse ospedaliero strategico che unisce le città di Cingoli e di Matelica. E’ quanto immaginato dai consiglieri regionali della Lega, Sandro Zaffiri, Mirco Carloni, Marzia Malaigia e Luigi Zura Puntaroni, nell’ottica di organizzare al meglio la grande sfida al coronavirus.



...

"Si è tenuto martedì 10 marzo il congresso regionale della Lega Marche per Salvini Premier che ha deliberato all’unanimità di eleggere il Sen. Paolo Arrigoni come Segretario Regionale.


...

“La Giunta Ceriscioli ha gestito l'emergenza Coronavirus con ritardo, lasciando i nostri medici, i nostri infermieri e gli operatori socio sanitari senza disposizioni e a rischio contagio. Le guerre interne al PD hanno ritardato la predisposizione di un piano di prevenzione efficace, con Ceriscioli che ha subito i diktat di Conte, Boccia e Ricci, posticipando quelle misure straordinarie che la Lega aveva richiesto. La Giunta regionale, inoltre, è priva di idee per sostenere le imprese e le famiglie marchigiane in difficoltà”.




...

“Già da domenica sera e ancora lunedì mattina avevamo chiesto alla Regione Marche di emanare una ordinanza per evitare rischi di contagio cosi come stavano facendo le altre Giunte Regionali pur in assenza di pazienti contagiati da Coronavirus. Finalmente lunedì a metà giornata il Presidente Ceriscioli stava spiegando in diretta i dettagli dell'ordinanza come cosa fatta quando è arrivato il "Contrordine telefonico" di Giuseppe Conte davanti ad un milione e mezzo di cittadini increduli.


...

“La faida interna al PD è più pervasiva del coronavirus, usato strumentalmente in barba alla salute dei marchigiani. Un autentico regolamento di …Conte in cui il presidente del consiglio tenta di fare quello che non è riuscito a Ricci e Zingaretti: affossare la candidatura di Ceriscioli per le regionali”.


...

“Una Giunta Regionale ondivaga e senza idee rischia di varare una norma contro i B&B. A rischio investimenti e posti di lavoro. La Lega sta lavorando in commissione per correggere i disastri di una Giunta a guida PD che lavora solo contro gli investimenti privati nel territorio”;


...

“Italiani e marchigiani vittime di presidenti allo sbaraglio che sbattono come falene contro l’accecante evidenza dell’emergenza coronavirus. Salvini e la lega Marche avevano invitato a vigilare sentendosi dare degli sciacalli fino all’epilogo tragicomico di lunedì mattina: il presidente del Consiglio ha stoppato Ceriscioli che stava annunciando alla stampa un’ordinanza di chiusura di scuole e manifestazioni pubbliche”.






...

“La Giunta regionale di centrosinistra vuole distruggere l’economia del turismo limitando l’apertura dei B&B a 180 giorni all’anno. Invece che applicare politiche di semplificazione che favoriscano l’economia e la crescita dell’offerta turistica, questa Giunta lavora solo per complicare la vita a chi realizza investimenti a beneficio del territorio”;



...

”Troviamo scandaloso ed inaccettabile che a quattro mesi dal voto il presidente Ceriscioli si permetta di spendere soldi pubblici palesemente a fini elettorali nel tentativo di imbiancare gli occhi dei cittadini marchigiani con qualche video e post ad effetto.