...

Il filosofo epicureo Diogene fece incidere su un muro della sua città Enoanda, in Licia (Turchia) un riassunto della dottrina di Epicuro per insegnare ai suoi concittadini e ai posteri l'arte della felicità. Un'iniziativa che ha avuto un successo straordinario, visto che oggi quel che resta dell'iscrizione di Diogene è una delle principali fonti di conoscenza del pensiero epicureo.



...

Il Gruppo consiliare di Fratelli d’Italia ha presentato giovedì mattina una proposta di legge che ha come oggetto “Interventi delle dimore, ville, complessi architettonici e del paesaggio, parchi e giardini di valore storico-culturale della Regione Marche”, da Villa Imperiale a Villa Mirafiore, da Villa Bonaccorsi a Villa Spada, da Villa Mancinforte a Villa Rambelli e tante altre situate in luoghi suggestivi delle Marche.











...

Ormai siamo abituati a ragionare e vivere "per colore", in base cioè alle regole dettate per la zona rossa, arancione, gialla. Ecco una poesia di Marinella Cimarelli, con una novità: stavolta niente dialetto... Buona lettura!


...

Le sinagoghe di Ancona, Cagli, Fano, Pergola, Pesaro, Senigallia e Urbino, spesso inserite nei relativi ghetti attivati tra il Cinquecento e il Seicento e chiusi nel 1861 con l’unità d’Italia. Ma anche i cimiteri ebraici, il più antico quello di Osimo del 1554.








...

Uno sguardo alla Capitale, in attesa di poterla di nuovo visitare e attraversare! Ebbene, lungo «le strade della città papale», come recita una guida turistica, in Vicolo delle Bollette, nei pressi di piazza Colonna, ai numeri civici 6-7-8, si legge una scritta: Vaccheria Serafini, Caffé e latte. La Vaccheria era nota per lo smercio diretto del latte. Latte che si mungeva al momento e si offriva alla clientela. Non era un caso isolato. Nell'antico Vicolo delle Vacche, «un intraprendente vaccaro, - come scrive Antonio Venditti - alla fine del ‘500, fornì il primo esempio di vendita diretta dal produttore al consumatore, aprendo una bottega-stalla ove mungeva le mucche per vendere il latte agli acquirenti». Un esempio che aveva fatto scuola.


...

Nei giorni scorsi Italia Nostra Marche ha rivolto un appello al Ministro della Cultura Franceschini, raccogliendo il grido di allarme proveniente dalle organizzazioni sindacali, per la gravissima carenza di personale che interessa le Soprintendenze delle Marche, già sdoppiate con provvedimento di qualche tempo fa.



...

Parte dalle Marche e dallo Sferisterio di Macerata un forte appello per la riapertura dei luoghi della Cultura e dello Spettacolo dal vivo. E a lanciarlo insieme all’assessore alla Cultura, Giorgia Latini, il sottosegretario alla Cultura, Lucia Borgonzoni collegata oggi in videoconferenza in occasione della presentazione del Macerata Opera Festival 2021 100x100 Sferisterio che festeggerà quest’anno , assieme alla 57° edizione del Macerata Opera, anche un’edizione speciale per il 1° centenario dell’apertura dell’Arena come teatro lirico.



...

La vita di Carlo Urbani è stata segnata dall’altruismo. Il medico originario di Castelplanio (19 ottobre 1956) sin da giovane si prodiga come volontario per diverse associazioni fino ad approdare nel 1996 a Medici Senza Frontiere. Appena laureato lavora come medico di base, poi diviene aiuto nel reparto di malattie infettive dell’Ospedale di Macerata, dove rimane dieci anni. Ma sente forte il richiamo di aiutare chi non ha nulla. Con alcuni colleghi organizza, dal 1988-89, dei viaggi in Africa centrale, per portare sostegno ai villaggi meno raggiungibili. La conoscenza diretta della realtà africana gli rivela con chiarezza che le cause di morte nel Terzo Mondo sono malattie facilmente curabili con farmaci che sono introvabili in paesi così poveri. Questa realtà lo coinvolge al punto che decide di lasciare l’ospedale, quando ormai ha la possibilità di diventare primario. Nella sua veste di consulente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per le malattie parassitarie viene mandato in Cambogia, Laos e, infine, in Vietnam dove scopre la Sars. Si dedica con coraggio alla cura e alle ricerche su questa terribile malattia respiratoria che minaccia il mondo intero. E’ perfettamente consapevole dei rischi che corre, ma il suo forte altruismo lo spinge a dire alla moglie che “Non dobbiamo essere egoisti, io devo pensare agli altri”. Urbani viene contagiato, ma fa in tempo a redigere un protocollo sanitario, quanto mai attuale durante questa crisi pandemica, per contenere un virus letale.





...

Siamo entrati nella settimana santa e Marinella Cimarelli dedica una poesia a tutte quelle azioni che, per via dell'emergenza sanitaria, non si possono fare ma che sono vive nei ricordi di bambina.



...

Idee per l'animazione teatrale nella scuola primaria e secondaria di primo grado.


...

Giorni densi di appuntamenti i prossimi con Marche Palcoscenico Aperto. Festival del teatro senza teatri, promosso dalla Regione Marche / Assessorato alla Cultura con AMAT. Domenica 28 marzo (ore 21) su YouTube appuntamento con Teatro Patalò in Inventare la vita, film-documentario girato in teatro, in spazi naturali e in luoghi abbandonati. Una compagnia di teatro lavora in assenza di pubblico dal vivo, una prova di necessità, un dialogo con la natura e con un teatro affollato di assenti.