...

Gli agricoltori continuano a fare la conta dei danni ma ad oggi meno di 700 aziende sono assicurate per eventi meteo estremi che, purtroppo, stanno diventando una triste consuetudine. Alle grandinate di lunedì che hanno colpito soprattutto il maceratese e portato danni anche a San Marcello e Belvedere Ostrense, si sono aggiunte le precipitazioni di ieri che hanno interessato soprattutto l’hinterland anconetano.



...

L’ondata di maltempo arrivata nelle Marche domenica pomeriggio e proseguita ieri ha causato danni alle colture soprattutto tra le province di Ancona e di Macerata. In particolare la grandine ha colpito, in provincia di Ancona, i vigneti di Verdicchio e di Lacrima di Morro d’Alba. Problemi anche a San Marcello, con alberi abbattuti, e a Belvedere Ostrense, mentre nel Maceratese arrivano segnalazioni da vigne e oliveti tra Morrovalle, Montecosaro e Civitanova Alta.











...

Coldiretti Marche esprime soddisfazione per le misure contenute in Piattaforma 210, la manovra della Regione Marche per sostenere l’economia del post Covid nella quale sono previste importanti novità che incontrano quanto chiesto dall’associazione per le imprese agricole. In particolare vivai e agriturismi, due tra le attività più danneggiate dall’emergenza Coronavirus, potranno contare su bonus una tantum per far fronte alla riduzione di liquidità e alla contemporanea esigenza di adeguare le proprie strutture alle norme legate alla sicurezza sanitaria.





...

Dove non arriva la grandine ci pensano i cinghiali. Nelle campagne marchigiane la situazione relativa ai danni da ungulati è sempre più drammatica e oltre ai danni del maltempo, che ha letteralmente distrutto intere coltivazioni di frutta, ortaggi, vigneti e cereali nella notte tra 20 e 21 maggio, si aggiungono le ininterrotte incursioni degli animali selvatici a terminare di rovinare i raccolti.




...

Nelle campagne marchigiane ci sono circa 50 fattorie didattiche oltre a una dozzina di agriasilo pronti ad accogliere i bambini in sicurezza dopo la ripresa del lavoro di mamme e papà. Natura e grandi spazi all’aria aperta per consentire ai genitori di tornare al lavoro e ai bambini di vivere in tutta sicurezza esperienze formative dedicate all’educazione ambientale e alimentare attraverso la conoscenza della campagna con i suoi ritmi, l’alternanza delle stagioni, la possibilità di produrre in modo sostenibile e l’occasione di esperienze dirette come seminare, raccogliere frutti, conoscere piante e animali delle fattorie.




...

Sui pacchi di pasta, sulla passata di pomodoro, su latte e formaggi continuerà a essere indicata l’origine in etichetta. Il decreto dei ministri delle Politiche agricole Teresa Bellanova e dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli incontra un’esigenza sentita dall’82% dei consumatori e che sostiene, soprattutto ora nel corso dell’emergenza coronavirus, il Made in Italy agroalimentare e con esso l’economia e il lavoro degli italiani.




...

L’export agroalimentare marchigiano ha superato i 407 milioni di euro nel 2019, in crescita del 6% rispetto al 2018. Numeri in crescita - nonostante le tensioni internazionali che hanno contrassegnato il 2019 - ma ora c’è grande apprensione per le ricadute che potrebbe avere l’emergenza Coronavirus con le difficoltà e le restrizioni alle frontiere che stanno incontrando i prodotti delle nostre campagne.





...

Per produzione di lenticchia e di ceci la medaglia per le Marche è d’argento con la produzione seconda, rispettivamente, solo a Umbria e Toscana nel panorama nazionale. È quanto rileva Coldiretti Marche in occasione della Giornata mondiale del legumi (10 febbraio) promossa dall’Unep, l’Agenzia Onu per l’Ambiente, per sostenere l’agricoltura sostenibile.


...

Coltivare la terra, allevare animali nel segno dell’etica. Quando la produzione non è solo lucro costi quel che costi ma è ricchezza per tutta la comunità. Il tutto raccontato dalla viva voce di una decina di imprenditori agricoli che hanno saputo sviluppare attività economiche “dal volto umano”, dai risvolti sociali positivi.


...

Trump trova l’accordo con la Cina ma per ora non c’è pace con l’Unione Europea. Si concluderà il 13 gennaio la procedura di consultazione del Dipartimento del Commercio statunitense sulla nuova black list allargata ai prodotti europei sui quali l’inquilino della Casa Bianca minaccia di estendere le tariffe e di aumentarle fino al 100% in valore.


...

Il panettone o il pandoro sotto l’albero per iniziare, i dolciumi nella calza della Befana per finire. Accompagnai fedelmente da torroni e cioccolate durante tutto il periodo. Non è solo il giro vita ad ampliarsi durante il periodo festivo appena terminato ma anche il giro di affari legato alla produzione e alla distribuzione di dolciumi, atto finale del tour de force enogastronomico natalizio e momento imperdibile dello stare insieme tra famigliari e amici.