...

Trecento firme per due nuovi nomi da inserire nel famedio. Sono quelli di Alberto Berardi e Franco Battistelli, due figure imponenti che hanno senz’altro lasciato il segno nella vita cittadina. Culturale e non solo. Ne sono certi il giornalista Silvano Clappis e il professor Giuseppe Franchini, che hanno organizzato una vera e propria raccolta di firme già consegnate e protocollate in Comune. Con una richiesta: quella di rimettere mano, una volta per tutte, al famedio, ovvero lo spazio in cui riposano i personaggi più importanti della storia della città.


...

Non possiamo ancora abbracciarci, ma nulla ci impedisce di stare insieme. Per questo, quello di domenica 5 luglio, sarà paragonabile a un grande abbraccio virtuale. Ma non per questo meno sentito. Ci si incontrerà dal vivo – e grazie all'intermediazione dei mezzi televisivi – per rendere omaggio a chi ci è stato portato via dal Covid-19. Un momento di condivisione e di commemorazione organizzato da Comune di Fano e Diocesi, che avrà inizio alle 21 alla Rocca Malatestiana nel massimo rispetto delle norme di sicurezza.





...

Il silenzio, il rumore del vento. Il fatto di dover fare affidamento – una volta lassù - soltanto su se stessi, perché quando sei in volo ci sei tu e basta. Ecco cosa amava Marco Casella del parapendio, una passione sfrenata trasformata ben presto in un lavoro. Il senso di libertà, l’adrenalina, le forti emozioni: tutto questo, però, ha finito per giocargli il più tragico degli scherzi. Perché mercoledì pomeriggio, Marco – milanese appena 30enne -, è rimasto vittima di un brutto incidente proprio con il parapendio. Che purtroppo non gli ha lasciato scampo.










...

Un maestro della cartapesta, un artista indiscusso. Verrà ricordato così Hermes Valentini, uomo poliedrico e storico carrista del Carnevale di Fano, autore di maestose e apprezzate creazioni che per quasi cinquant’anni hanno contribuito a rendere unica la kermesse in maschera della Città della Fortuna. Se n’è andato giovedì, all’età di 95 anni. Le sue opere sono timbri indelebili sulla manifestazione fanese, ma soprattutto nei ricordi di chi ogni anno, da tempo, vive il Carnevale come un evento imperdibile.



...

Un piccione come simbolo dell’essere cittadini, e una striscia gialla – colore del cambiamento – che lo attraversa. Eccola la nuova locandina di Fano Jazz By The Sea 2020. Nuova, sì, perché a causa del Covid-19, la storica kermesse musicale della Città della Fortuna si è dovuta reinventare in extremis, rinunciando – ad esempio – all’ormai celebre Jazz Village. E sono proprio la città e il concetto di resilienza – ovvero la capacità di affrontare i cambiamenti, anche negativi, in modo costruttivo - le due parole-chiave di questa 28esima edizione, che vuole fare della cultura un vero e proprio viatico per la ripartenza.



...

Voleva attraversare il fiume, ma non ce l’ha fatta. Al punto che la sua moto è sprofondata in una buca di fango ricoperta dall’acqua. Impossibile, a quel punto, recuperare il mezzo senza l’aiuto di esperti. Protagonista della disavventura un giovane centauro di 21 anni, che intorno alle 18 di sabato ha tentato di guadare il Metauro all’altezza di Cerbara. Ma il mezzo a due ruote è stato come risucchiato sul fondo del fiume, e il ragazzo non ha potuto far altro che chiedere aiuto.


...

Dopo i dubbi, le prime grandi certezze. Il Covid-19 non ha fermato la voglia d’estate, e anche se non c’è ancora un calendario dettagliato, i motori della macchina organizzativa fanese sono già ben caldi. Si riparte da uno slogan, “Fano en plein air”, per dire a tutti che la Città della Fortuna c’è, e che è pronta a trasformarsi in un grande salotto a cielo aperto che unisce centro e mare.


...

Riaprono quasi tutti i centri diurni del territorio, ma le famiglie con figli autistici tuonano contro chi ha gestito tutto questo. Perché se l’emergenza Covid ha imposto uno stop a certi servizi essenziali, sono le scelte relative ai tempi e alle modalità delle riaperture che hanno fatto indignare i genitori dei ragazzi che soffrono di certi disturbi. A partire dalla decisione di eseguire dei tamponi sui loro figli.





...

Un nuovo collegamento con la parte sud della città, ma anche con San Costanzo e la bassa valle del Cesano. Il nuovo ponte sul Metauro, però, è soprattutto una boccata d’ossigeno per la statale, puntualmente congestionata nelle ore di punta di lavoratori e bagnanti. Inaugurata in pompa magna sabato mattina alla presenza di istituzioni e forze dell’ordine, la nuova infrastruttura arriva come una manna dal cielo dopo una settimana di disagi dovuti al senso alternato sul Ponte Metauro ‘originale’, una decisione resa necessaria da Anas. Mentre si stavano avviando i controlli su quella vecchia ma preziosa infrastruttura, c’è chi però si è adoperato per chiudere le ultime pratiche e far aprire già da sabato il nuovo collegamento.


...

Il meteo dovrebbe cominciare a essere clemente. Perciò tutti al mare, oppure a fare una passeggiata in centro. Ma se si va dopo le 18 si dovrà indossare la mascherina. A stabilirlo è una nuova ordinanza del sindaco di Fano Massimo Seri, che replica i provvedimenti dello scorso fine settimana allo scopo di contenere il contagio da Covid-19.


...

Ha dovuto lasciare il parquet con una media punti più che dignitosa: 12. Poi è stato costretto a scendere di nuovo in campo, ma contro un avversario che non indossa canotte né divise. Il Covid-19 ha imposto un duro stop alla stagione cestistica, ma Francesco Alessandroni – 32enne di Senigallia - ha avuto comunque il suo bel da fare. L’obiettivo della sua primavera non è stato più quello di continuare a fare canestro, ma di preservare la vita degli ospiti della casa di riposo da lui coordinata: ‘Familia Nova’ di Fano. Anche da qui la scelta di assegnarli il titolo di “Sportivo dell’anno 2020”. Per l’impegno dimostrato e per i risultati ottenuti in questi due diversissimi ‘campionati’.


...

È positivo il bilancio del lungo weekend del 2 giugno, durante il quale – nella provincia di Pesaro e Urbino – le violazioni riscontrate dalle forze dell’ordine sono state appena 41 a fronte delle 2.239 persone controllate. Davvero poche, dunque, le sanzioni a carico dei cittadini. Per il prefetto è tutto merito del senso di responsabilità dei singoli, in primis degli esercenti. Ma anche le ordinanze comunali che hanno stabilito l’uso della mascherina hanno fatto la loro parte.


...

Girovagavano per il centro Italia saccheggiando case e strutture ricettive, portando a termine anche dei colpi davvero clamorosi. Ad esempio, nei mesi scorsi, proprio a Fano erano riusciti a entrare in un bed & breakfast del centro e a ripulire le stanze di due clienti. Con una refurtiva davvero ragguardevole. Si tratta di un’intera famiglia di ladri, ora fermata grazie all’ottimo lavoro svolto dalla polizia di Fano.




...

Tutta la zona mare dalla ferrovia alla battigia, da una punta all’altra della città. Senza dimenticare il centro storico. L’obbligo di mascherina previsto dal weekend non interesserà, dunque, soltanto il Lido, ma anche altre zone di Fano. A stabilirlo è un’ordinanza appena firmata dal sindaco Massimo Seri, anche in seguito agli incontri tenutisi negli ultimi giorni con prefetto e questore.



...

È stato ricostruito nel secondo dopoguerra, e i suoi anni sembra portarli benissimo. O forse no. Il Ponte Metauro è infatti finito sotto la lente d’ingrandimento dell’Anas, che con un’apposita ordinanza sta per ‘costringere’ a modificarne la viabilità per due o forse tre settimane. Un periodo durante il quale l’infrastruttura verrà attentamente esaminata. Futuri interventi sono tutt’altro che esclusi.


...

Tutti insieme a passeggiare e a bere cocktail. Ma possibilmente distanziati. E, soprattutto, occhio all’orologio. Perché dopo le 18 – se si è in zona Lido - scatta l’obbligo di indossare la mascherina. O di alzarla da sotto il mento, se si ha l’abitudine di tenerla abbassata. A stabilirlo è un’ordinanza sindacale di prossima pubblicazione che impone regole precise per il prossimo fine settimana, ma che saranno valide almeno fino a lunedì 1° giugno, dato l’imminente ponte. E non ci saranno scuse, perché le mascherine verranno anche distribuite gratuitamente sul posto. Inoltre i controlli si faranno più intensi, anche attraverso dei presidi fissi nei luoghi clou del divertimento.