...

Dopo tre giorni consecutivi di Consiglio sulla nuova legge regionale di riorganizzazione sanitaria il risultato è amaro e deludente. Nessuna soluzione ai veri problemi dei cittadini – dichiara la Consigliera regionale Micaela Vitri – che continueranno a subire lunghe liste d’attesa, guardie mediche chiuse e fughe di medici verso altre regioni o nel privato.


...

Istituire un fondo anticrisi, integrativo regionale rispetto ai ristori nazionali, per sostenere le piccole e medie imprese maggiormente colpite dalle conseguenze generate dal rincaro delle bollette di energia e gas. E’ quanto chiedeva la consigliera Micaela Vitri prima firmataria di una mozione sottoscritta dall’intero gruppo del Partito democratico.


...

Istituire un fondo anticrisi, integrativo regionale rispetto ai ristori nazionali, per sostenere le piccole e medie imprese maggiormente colpite dalle conseguenze generate dal rincaro delle bollette di energia e gas. E’ quanto chiedeva la consigliera Micaela Vitri prima firmataria di una mozione sottoscritta dall’intero gruppo del Partito democratico.




...

“Compensi umilianti e ritardi nei pagamenti dei medici di continuità assistenziale a cui si aggiunge la chiusura delle USCA ( i medici a domicilio conosciuti in pandemia) e l’utilizzo del personale medico nelle UCA (unità di continuità assistenziale), che passeranno a contratti brevi e pagati 24 euro lordi l’ora, con il risultato di ulteriori abbandoni.


...

“Le guardie mediche ancora bistrattate e maltrattate dalla Regione Marche. Oggi l’Assessore alla Sanità Saltamartini – dichiara la Consigliera regionale Micaela Vitri – mi ha garantito che finalmente nel mese di luglio sarà erogato il contributo dell’accordo integrativo regionale in busta paga.





...

“L’abilità distruttiva della giunta Acquaroli è allarmante - dichiara la Consigliera regionale Micaela Vitri. Ma che idea hanno dello sviluppo? Vogliono dirottare turisti nel versante tirrenico? Vogliono continuare a fare viaggiare le merci su gomma, con insostenibili costi del gasolio e inquinando le nostre strade?”


...

“Prosegue anche con la chiusura delle postazioni di guardia medica – dichiara la Consigliera regionale Micaela Vitri – l’atteggiamento campanilistico, a compartimenti stagni, dei consiglieri di destra in Consiglio regionale, che non punta a risolvere il problema ma solo a strumentalizzarlo per inutili battaglie politiche.”


...

E’ gravissima la lentezza con cui la Regione reagisce al rincaro delle bollette di elettricità e gas, sulla pelle di imprese e famiglie. “Sono passati quasi due mesi – ricorda la consigliera regionale Micaela Vitri - da quando ho depositato una mozione chiedendo di istituire un fondo anticrisi, mentre continuiamo ad assistere all’atteggiamento superficiale della giunta Acquaroli: richieste al Governo nazionale senza fare la propria parte e un imperdonabile ritardo nella rimodulazione delle addizionali Irpef. Interventi di sostegno urgenti possono cambiare le sorti delle attività e basti pensare a piscine costrette già alla chiusura come l’Extra Spa di Fano, mentre la Regione Marche arriva addirittura alla scadenza del termine imposto a livello nazionale.


...

È gravissima la lentezza con cui la Regione reagisce al rincaro delle bollette di elettricità e gas, sulla pelle di imprese e famiglie. “Sono passati quasi due mesi – ricorda la consigliera regionale Micaela Vitri - da quando ho depositato una mozione chiedendo di istituire un fondo anticrisi, mentre continuiamo ad assistere all’atteggiamento superficiale della giunta Acquaroli: richieste al Governo nazionale senza fare la propria parte e un imperdonabile ritardo nella rimodulazione delle addizionali Irpef".



...

“Mi meraviglio della faciloneria aggressiva del Consigliere della Lega Serfilippi che, invece di opporsi alla grave chiusura della guardia medica di Fano causata dalla Giunta Acquaroli e dai partiti di centrodestra, attacca la sottoscritta senza motivo, se non quello di difendere i servizi sanitari e la comunità – commenta la Consigliera regionale Micaela Vitri”.


...

Continuano a crollare come un domino le postazioni di guardia medica nella nostra provincia: dopo Vallefoglia, Gabicce/Gradara, Pesaro, Cagli (turni ridotti) e Mondavio, da domani scatterà anche la chiusura della guardia medica di Fano e Mondolfo, con il servizio garantito solamente nel weekend. Al tempo stesso nelle Marche domani e mercoledì sciopereranno alcuni medici di continuità assistenziale per protestare contro la giunta Acquaroli.



...

Ogni giorno un passo in più verso il precipizio con lo smantellamento totale della sanità pubblica nelle Marche. E’ quanto appare ormai evidente a tutti, sulla politica avviata dalla giunta Acquaroli, dopo la notizia di una possibile privatizzazione dei servizi negli ospedali di Urbino e Pergola. Nel nosocomio di riferimento del Montefeltro c’è già una cooperativa che fornisce personale al pronto soccorso, ma mi chiedo: perché il privato ha medici e infermieri mentre il pubblico no? Non sarebbe ora di prevedere contratti adeguati e in linea con quelli di altre Regioni?



...

Il rincaro delle bollette di elettricità e gas è un vero e proprio salasso per le attività economiche, così come per famiglie ed enti locali. Non solo rallenta il percorso di crescita intrapreso, ma rischia di segnare la chiusura definitiva di molte attività, dal settore ristorazione-turismo fino alle piccole e medie imprese, già provate da forti perdite per la crisi pandemica.


...

“Un mese di negligenze e leggerezze sulla scuola a spese di studenti e genitori marchigiani, che sono ormai cittadini di serie B rispetto a quelli di regioni vicine come Emilia, Umbria e Lazio.” E’ quanto ha evidenziato martedì in Aula la consigliera regionale Micaela Vitri, in replica alla giunta Acquaroli, sulla propria interrogazione che chiedeva tamponi rapidi urgenti gratuiti per gli studenti di ogni ordine e grado.





...

Per un’intera giornata lunedì abbiamo pensato che finalmente la Regione avesse accolto la nostra richiesta e capito la necessità di garantire un rientro a scuola sicuro con apposito screening, ma solo lunedì sera il presidente Acquaroli ha precisato che i test gratuiti del 6 gennaio saranno esclusivamente per scuola primaria e media.