counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > SPORT
articolo

Fermo: Serata no per la Yuasa Battery, vince Brescia 3 – 1, ora si festeggia per la Superlega

5' di lettura
152

Grottazzolina – La Yuasa Battery tenta il tutto per tutto in questa finale di supercoppa serie A2, ma ad alzare la coppa è Brescia. Forse si è sentita in campo la mancanza del centrale Andrea Mattei, recentemente infortunato, e qualche errore di troppo in campo hanno permesso alla squadra ospite di prevalere e portare a casa l’ambita Supercoppa. Presenti alla partita le istituzioni, dal sindaco Antognozzi, al Presidente della Provincia Ortenzi, ai Consiglieri Regionali Marinangeli e Putzu, all’assessore Senzacqua di Porto San Giorgio, fino al Presidente della Regione Francesco Acquaroli e il Presidente Coni Marche Fabio Luna.

Il partita si è conclusa 3 – 1 per Brescia, che si dimostra superiore in questa finale. Il Palagrotta segna l'ennesimo soldout.

Formazioni – Coach Roberto Zambonardi arriva al PalaGrotta schierando in avvio Simone Tiberi al palleggio, Niels Klapwijk in diagonale, Roberto Cominetti e Abraham Alfonso Gavilan in banda, Alex Erati e Nicola Candeli al centro, Nicola Pesaresi nel ruolo di libero. Nell’altra metà campo coach Ortenzi risponde con Marchiani in cabina di regia, Rasmus Breuning opposto, Michele Fedrizzi e Claudio Cattaneo schiacciatori ricevitori, Marco Cubito e Andrea Marchisio a comandare le operazioni di seconda linea.

Cronaca del match

Primo set: Al servizio Fedrizzi, Marchiani effettua due ottimi salvataggi, ma viene toccato l’attacco di Cominetti. Il 2 – 0 per Brescia arriva grazie ad Abraham. (2 – 3) grazie a servizio a rete di Klapwijk. Cubito mette a terra il 4 – 5. Fedrizzi lancia una delle sue potenti schiacciate e riduce le distanze. Cade out attacco di Fedrizzi (5 – 9). Out servizio Brescia ( 8 – 10). Cade out attacco di Brescia, chiesto check per tocco a muro, che certifica il NO, quindi 9 – 10. Raggiunta la parità grazie ad attacco di Cattaneo toccato dagli avversari. Un monsterblock di Cubito segna il sorpasso della Yuasa, seguito a ruota da un altro muro vincente di Marchiani e (?) (13 – 11). Si torna in parità dopo una ricezione impossibile da prendere per Marchisio. Grottazzolina torna in vantaggio grazie all’attacco a segno di Cubito, ma subito ripresa dall’attacco vincente di Candeli. Canella segna la nuova parità (16 – 16), seguita però dal doppio Ace di Abraham. Grottazzolina guadagna un punto grazie ad attacco out di Brescia 17 – 21. Klapwijk attacca e Marchiani non ci arriva (18 – 23). Primo set point 25 – 20 Brescia dopo invasione fischiata alla Yuasa.

Secondo set: è ancora Brescia a condurre le danze del set, ma la yuasa con Breuning che trova l’Ace si porta al 5 – 6. Un monsterblock Cubito – Marchiani porta la Yuasa in vantaggio. 9 – 9 dopo attacco toccato di Breuning. Toccato anche l’attacco di Fedrizzi (10 – 9). Chiesto check per pallone caduto forse out da attacco Brescia, forte contestazione del pubblico dopo decisione dell’arbitro che segna la parità (10 – 10). Grande attacco prima di Canella che non va a segno, ma nella stessa azione segna Breuning. Chiesto check per fallo al servizio di Fedrizzi, NO. Out attacco di Cattaneo. A segno Breuning dopo azione con un’ottima ricezione di Marchiani (17 – 13). Abraham mette a segno il 14esimo punto per Brescia. 18 – 14 grazie ad attacco a segno di Cattaneo. A rete il servizio di Tiberti 20 – 15. 21 – 15 dopo attacco vincente di Fedrizzi. Cominetti porta Brescia 17 – 21. Si ferma a rete il servizio di Candeli 23 – 18 Yuasa. È l’ace di Fedrizzi a chiudere il set 25 – 20.

Terzo set: Cominetti porta Brescia 2 – 1. Cattaneo prova ad accorciare le distanze. Non passa il muro l’attacco di Breuning: 2 – 5 per Brescia. (3 – 5) dopo attacco di Cattaneo. Ancora Cattaneo a segno (4 – 6). La Yuasa recupera terreno grazie al forte attacco vincente di Breuning che porta 5 – 6. Grottazzolina è in vantaggio dopo l’attacco out di Brescia, chiesto check in/out, viene decretato l’IN il vantaggio va dunque a Brescia. Due fantastici muri di Cubito riportano la parità 7 – 7. Cade out l’attacco di Cattaneo (10 – 11). SI ferma a rete l’attacco di Klapwijk (11 – 11). Canella ci prova ma il suo attacco cade out (14 – 14). Con Fedrizzi Grottazzolina ritorna in vantaggio 16 – 15. Caduto out il servizio di Breuning (18 – 18). A segno Breuning (19 – 20). Sorpasso grazie a Breuning 21 – 20 , subito tornati in parità. 23 – 20 grazie all’Ace di Riccardo Vecchi. Il tabellone segna 24 – 22 per la Yuasa, ma in breve i ragazzi sono stati abilmente raggiunti da Brescia e superati. Breuning non ci pensa neanche e con un attacco vincente riporta la parità (25 – 25). Il terzo set finisce 27 – 25 per Brescia.

Quarto set: Grotta parte in vantaggio, prima con Fedrizzi, poi con Cattaneo (2 - 1), il muro vincente di Cubito porta Grotta 4 -2. Brescia si porta 5 – 6 dopo un pallonetto mal calcolato di Fedrizzi, che però torna subito in sé e piazza il punto del pareggio (6 – 6), Brescia si riporta in vantaggio 11 – 7. Breuning ottiene l’ottavo punto, provando ad accorciare le distanze, ma dall’altra metà campo la Yuasa trova Franzoni pronto per segnare. Tenta la rimonta Fedrizzi che al termine di una bella azione schiaccia mette a segno il decimo punto. Cubito e poi Breuning segnano. Ancora Breuning porta la Yuasa 14 – 18. Si ferma a rete il servizio di Candeli (15 -20). AL servizio Cattaneo, dopo aver guadagnato un punto con attacco out di Abraham, forse di nuovo, chiesto check per palla a muro che viene confermato. È l’errore in servizio di Cubito a chiudere la partita 25 – 19 per Brescia.

Si chiude così una stagione ricca di successi per la Yuasa Battery Grottazzolina, certamente questa serata non influirà negativamente sull’ottimo percorso svolto, e che ha portato alla promozione in Superlega. Arriva il momento di festeggiare, l’appuntamento è per domani dalle ore 20.30 in Piazza Marconi a Grottazzolina.



Questo è un articolo pubblicato il 19-05-2024 alle 23:44 sul giornale del 20 maggio 2024 - 152 letture


Alessia Palloni




qrcode