counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Jesi: Carne e mozzarelle scadute, una sporcizia generale: ambulante sanzionato per quasi 7 mila euro

1' di lettura
218

Polizia locale

Oltre 20 chili di carne e mozzarella scadute, una evidente sporcizia su tutti i piani destinati agli alimenti e la revisione della bilancia da ripetere già nel 2019. Questo quanto hanno riscontrato ad un primo controllo gli agenti di Polizia Locale coordinati dal Comandante Cristian Lupidi nei confronti di un venditore ambulante del settore alimentare, residente a Chiaravalle, che con il suo furgoncino si era posizionato nella zona est del territorio comunale.

L’intervento era stato programmato dopo la segnalazione della presenza nella zona di rivenditori che stazionavano più del tempo consentito dalla legge regionale (un’ora). Oltre allo sforamento dei tempi, si accertava l’allestimento di un vero e proprio esercizio di somministrazione all’aperto, con tanto di sedie e panche a disposizione degli avventori, anche in questo caso violando la normativa regionale.

Riscontrata l’assenza della licenza per la vendita di alcolici e intrattenuta una breve interlocuzione con il personale ispettivo Ast, stante la acclarata situazione, intervenivano i tecnici dell’azienda sanitaria per le materie di propria competenza: all’esito si appurava che anche il manuale dell’autocontrollo per la manipolazione degli alimenti non era stato aggiornato da 5 anni, oltre a riscontrarsi carenze in termini di pulizia nella manipolazione degli alimenti. Insomma una situazione davvero critica per la salute dei consumatori, gestita tempestivamente ed efficacemente dal Comando di Polizia Locale jesino in sinergia con l’azienda sanitaria.

Completato il relativo verbale con l’elenco delle violazioni accertate, sequestrata la merce scaduta e la bilancia, le sanzioni per il titolare ammontano a circa 7 mila euro, oltre alla futura prossima distruzione di quanto custodito.



Polizia locale

Questo è un articolo pubblicato il 16-05-2024 alle 10:54 sul giornale del 17 maggio 2024 - 218 letture






qrcode