counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > SPORT
articolo

Fermo: Yuasa Battery bloccata 3 – 0 da Ravenna in Semifinale di Coppa Italia

2' di lettura
114

Grottazzolina – La Consar Ravenna sbaraglia i campioni della grottese Yuasa Battery nella prima giornata di semifinali a Cuneo. Si attende ora l’esito della finale di domani, che decreterà la squadra avversaria della Yuasa Battery, a contendere la Supercoppa, domenica 19 maggio al Palagrotta.

Presa con leggerezza dai ragazzi della Yuasa l’assenza di Bovolenta, che ha invece sortito l’effetto opposto in casa Ravenna, portandoli ad avere una grinta forse senza precedenti nel campionato e nei Play Off.

Formazioni – Coach Marco Bonitta, in continuità rispetto ai quarti contro Prata, si affida a Mancini al palleggio in diagonale con Raptis, Orioli in banda con Feri, Grottoli e l’ex Bartolucci al centro, Riccardo Goi nel ruolo di libero. Dall’altra parte della rete coach Massimiliano Ortenzi risponde con Manuele Marchiani in cabina di regia, Rasmus Breuning Nielsen opposto, Michele Fedrizzi e Claudio Cattaneo schiacciatori ricevitori, Andrea Mattei ed Andrea Canella centrali con Andrea Marchisio a comandare le operazioni di seconda linea.

Parziali: 18 – 25, 22 – 25, 22 – 25

Tanti gli errori in battuta per entrambi gli schieramenti (11 per Grottazzolina e 12 per Ravenna), ma Ravenna fa nettamente meglio nelle ricezioni (8 errori per Grottazzolina, solo 2 per Ravenna) e in attacco ( 10 errori per Grottazzolina, 5 per Ravenna).

La cronaca

Parte decisa Ravenna che si porta rapidamente al 3 – 6. Breuning guida il tentavivo di rimonta della Yuasa, ma un errore in contrattacco che avrebbe potuto significare la parità riallarga il gap in favore di Ravenna (5 – 10. Sul campo della Consar Ravella tenacia e forte capacità di copertura. A mettere a segno dei punti è solo Breuning e chiaramente non basta. Il primo set si è concluso 25 – 18.

Al cambio campo Ravenna si porta subito in vantaggio, ma Grottazzolina riesce a raggiungere la parità (8- 8), Il servizio di Raptis riporta però i ravennati in vantaggio. Cattaneo non riesce a mettere palla a terra, mentre è Vecchi a chiudere uno scambio 13 – 15. Muro vincente di Mattei che regala il pareggio 17 – 17. Orioli regala a Ravenna il 21 – 23, set point segnato da Bartolucci chiude 25 – 22.

Al secondo cambio campo Vecchi trova l’ace del 6 – 4, ma il vero protagonista è Orioli che ha saputo assumere ogni ruolo. I ragazzi di coach Ortenzi sembrano molto sottotono rispetto alla brillante stagione giocata, con diversi attacchi out, come quello di Fedrizzi che di fatto non lascia speranze alla squadra grottese. Feri trova l’ace segnando il 20 – 23 per Ravenna, la Yuasa tenta fino all’ultimo, ma anche l’ultimo set è di fatto vinto dalla squadra avversaria, che lo chiude 25 – 22.



Questo è un articolo pubblicato il 12-05-2024 alle 08:05 sul giornale del 12 maggio 2024 - 114 letture


Alessia Palloni




qrcode