counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > SPETTACOLI
comunicato stampa

Ancona: Orchestra Olimpia protagonista alla cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico 2023-2024 dell'UNIVPM

9' di lettura
286

Nella mattinata di martedì 7 maggio l'Orchestra Olimpia, diretta da Francesca Perrotta, ha partecipato alla Cerimonia di Inaugurazione dell’Anno Accademico 2023-2024, presso il Teatro delle Muse di Ancona.

Il nuovo ruolo dell’Università nel “sociale” e per il “sociale” è stato il tema scelto dal professor Gian Luca Gregori, Magnifico Rettore dell’Università Politecnica delle Marche per la sua relazione, che ha aperto la cerimonia e alla quale sono seguiti gli interventi di Gianluca Ferri, Presidente del Consiglio Studentesco, Ava Ghasemi, Head Erasmus Generation Meeting EGM Ancona 2025, Filomena Savini del Personale Tecnico Amministrativo. È seguito un momento di confronto sul tema della Cerimonia attraverso un dialogo tra il Rettore e Don Aldo Buonaiuto della Comunità Papa Giovanni XXIII, la professoressa Stefania Gorbi, referente di Ateneo per la Sostenibilità, il dott. Arnoldo Mosca Mondadori, Presidente Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti, e la prof.ssa Elena Spina, referente di Ateneo per l’Integrazione e la Multiculturalità.

«In questo contesto la nostra partecipazione – commenta Francesca Perrotta – è stata ancora più coinvolgente. Abbiamo infatti portato sul palco quattro strumenti ad arco, una viola, due violini e un violoncello, che hanno una storia molto particolare. Sono stati ricavati dal legno delle imbarcazioni arrivate a Lampedusa e a trasformare le barche in strumenti musicali, dal suono se possibile ancora più struggente e coinvolgente, sono state le mani di persone detenute nel penitenziario milanese di Opera coinvolte nel progetto Metamorfosi, ideato dalla Fondazione Casa dello spirito e delle arti».

«Abbiamo accolto con particolare piacere l'invito a suonare in questa prestigiosa occasione, che è carica di significato anche per i tanti studenti che si stanno formando presso l'Università Politecnica. Come donne, come musiciste e come anime di Orchestra Olimpia, che fin dalla sua fondazione promuove la parità di genere, il diritto agli studi musicali e i diritti umani, sentiamo nostro il tema della metamorfosi e della capacità di rinascere e ricostruirsi, senza mai perdere la speranza», commenta Roberta Pandolfi, direttrice artistica di Orchestra Olimpia.

Durante il concerto Orchestra Olimpia ha eseguito l'Ouverture da La gazza ladra di Rossini, l'Inno d'Italia, l'Inno alla gioia di Beethoven e In the Hall of the Mountain King da Peer Gynt di Grieg.

Ancona, 7 maggio 2024

BIOGRAFIA ORCHESTRA OLIMPIA

L’Orchestra Olimpia nasce nel 2018 da un’idea di Roberta Pandolfi e Francesca Perrotta ed è costituita interamente da donne. Attraverso concerti ed eventi, seminari, conferenze, lezioni concerto, diffusione di repertorio poco noto anche in sinergia con le arti performative, mira a promuovere la parità di genere, diritto agli studi musicali e diritti umani.
Il suo concerto di debutto si è tenuto l’8 marzo 2019 presso il Teatro Rossini di Pesaro in occasione della Giornata internazionale della Donna e l’incasso della serata è stato devoluto alla ricerca scientifica (Dipartimento di Medicina e Chirurgia - Alma Mater Studiorum Università di Bologna). Il 14 aprile 2024, sempre al Rossini di Pesaro, sono stati celebrati con un Concerto di gala i primi cinque anni di attività.
Sono circa un centinaio le artiste che hanno già collaborato con Orchestra Olimpia, giovani talenti e affermate professoresse d’orchestra che provengono da tutta Italia ma anche dall’estero (Belgio, Austria, Georgia, Albania, Polonia, Olanda, Ucraina, Corea del Sud, Russia, Kazakistan, Venezuela, Argentina, Brasile, USA …). Olimpia ha ospitato tra le altre anche illustri soliste come Valentina Mastrangelo, Anastasyia Petryshak, Elena Denisova, Iva Miletich, Haerim Elisabeth Lee, Noriko Ushioda, Anastasiya Petryshak…
Fin dalla fondazione, Roberta Pandolfi ricopre il ruolo di Direttrice Artistica e Francesca Perrotta quello di Direttrice Musicale e direttrice principale.
Il 20 gennaio 2024 Orchestra Olimpia si è esibita alla Vitrifrigo Arena di Pesaro per l’inaugurazione di Pesaro 2024 Capitale Italiana della Cultura, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, autorità politiche e culturali e 8.000 spettatori. La cerimonia è stata trasmessa sui canali televisivi nazionali ed ha riscosso ampio consenso di pubblico e critica. Precedentemente Olimpia si era già distinta suonando all'audizione finale per la Capitale Italiana della Cultura 2024 che ha portato Pesaro alla vittoria.
Il 10 marzo 2024 Orchestra Olimpia si è esibita presso la Cappella Paolina per “I concerti del Quirinale di Radio3”, su invito diretto della Presidenza della Repubblica, come evento conclusivo dei festeggiamenti per la Giornata Internazionale della Donna organizzati dal Quirinale.
Il 7 aprile 2024 Orchestra Olimpia è stata protagonista con la cantante BigMama di “NO WOMEN NO MUSIC BigMama incontra l’Orchestra Olimpia”. L'evento live di Rai Radio2, condotto da Gino Castaldo e con la presenza dell'attore Vinicio Marchioni, è stao realizzato in collaborazione con Pesaro 2024 - Capitale italiana della cultura, e Una Nessuna Centomila.
Preminente nelle attività di Olimpia dell’ultimo quinquennio, figura il progetto “Musiciste dal Mondo-Olimpia Meets Zohra”, che nasce dalla volontà di Olimpia di sostenere gli studi e la professione delle musiciste afghane di Ensemble Zohra, unica orchestra femminile del mondo islamico. Attraverso la cura dei rapporti con l’Afghan National Institute of Music (ANIM), il Dott. Ahmad Sarmast e l’Afghan Child Education and Care Organization (AFCECO), sono state intraprese numerose iniziative a supporto dell’istruzione musicale femminile in Afghanistan al fine di costituire un ponte che si configura come un vero e proprio gemellaggio culturale tra le due realtà musicali.
Conferenze, tra cui TEDx presso l’Accademia Chigiana di Siena (2021), Chigiana 100 (2023), raccolte fondi, concerti condivisi online, mostre tematiche, sono solo alcune delle attività svolte da Orchestra Olimpia in attesa di incontrare i giovani musicisti afghani.
Il 9 gennaio 2024 Orchestra Olimpia ha promosso infine lo storico concerto “Music for Freedom- Afghan Youth Orchestra meets Orchestra Olimpia”, ospitando il primo concerto italiano dell’Orchestra Giovanile dell’Afghanistan (AYO), ora esiliata in Portogallo dopo il ritorno dei talebani a Kabul.
Tra le altre iniziative di Orchestra Olimpia ricordiamo il Concerto per la Pace con la partecipazione straordinaria del Maestro Yurij Yanko (direttore della Kharkhiv Philarmonic) il cui incasso è stato devoluto a favore dei rifugiati ucraini e di una borsa di studio per una violinista rifugiata ed ora studentessa al Conservatorio di Pesaro; la creazione della stagione di concerti Fossombrone Classica, con concerti a sfondo sociale e divulgativo che si tengono presso la Chiesa di San Filippo; il Concerto di Capodanno a Cagli; la partecipazione a Primo Maggio Pesaro e al progetto Palcoscenico Marche; il ciclo di interviste Musica, Maestra! che hanno visto comparire tra gli ospiti anche Marin Alsop, direttrice d’orchestra statunitense; la partecipazione al XXIV FVG Music Meeting con la prima esecuzione assoluta de “Il Bacio della Croce” , opera commissionata dal Festival al compositore Danilo Comitini; il ciclo di concerti intitolato “Notturno Contadino” dedicato alla ricerca musicale della musica popolare marchigiana, culminata nella commissione, sempre a Comitini, di un brano dedicato a Olimpia; il podcast divulgativo DiClassica, in coproduzione con Pesaro 2024 - Capitale italiana della cultura.
Le attività di Orchestra Olimpia l'hanno recentemente portata all'attenzione di tutti i media nazionali, tra cui alcuni dei maggiori giornali (Corriere della Sera, Repubblica, Avvenire, il Manifesto, Grazia), le principali emittenti televisive e radiofoniche, ma soprattutto Rai Radio3, che più volte ha dato voce all'Orchestra nei suoi programmi quali Radio3 Suite, Momus e Fahrenheit.

BIOGRAFIA FRANCESCA PERROTTA

Francesca Perrotta è una direttrice d'orchestra italiana emergente che si è distinta per aver diretto orchestra Olimpia alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nell'ambito della cerimonia di inaugurazione di Pesaro Capitale della cultura italiana 2024, trasmessa in diretta televisiva su Rai 3, e per il Ministero della cultura per la candidatura della stessa città nel 2022.
Lo scorso 10 marzo 2024, su invito diretto del Quirinale, ha diretto il concerto in cartellone per la rassegna “I concerti del Quirinale” trasmessi in diretta su Radio3 RAI ed Euroradio.
Ha partecipato come speaker al TEDx Siena 2021 tenutosi nell'Accademia Chigiana con un discorso dal titolo “La musica può fare”, all'audizione con il Ministero della Cultura di Pesaro candidata Capitale della cultura presentandone il dossier di candidatura, e per il convegno Chigiana 100 del 2023 in occasione del centenario della prestigiosa accademia in un talk dal titolo “Chi ha bisogno della musica d'arte?”.
Ha diretto l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, la FORM – Orchestra Filarmonica delle Marche, la Filarmonica Gioachino Rossini e ha ricoperto il ruolo di Direttrice Musicale dell’OSIM, Orchestra aderente al “Sistema di orchestra” di José Antonio Abreu, all’interno del Cubec – Accademia di belcanto di Mirella Freni di Modena. Ha ricoperto il ruolo di assistente del direttore Romolo Gessi con l'Orchestra Tartini di Trieste.
È Direttrice Musicale di Orchestra Olimpia, per la quale ha diretto importanti soliste, quali Haerim Elizabeth Lee, Elena Denisova, Valentina Mastrangelo e Anastasiya Petryshak, ha realizzato un'intervista a Marin Alsop per il progetto “Musica, Maestra!”, ha curato la produzione del podcast DiClassica. Nel gennaio 2024 Francesca ha co-diretto il concerto realizzato a Pesaro, e unico in Italia, da Orchestra Olimpia e l'ensemble afghano, trasmesso da Radio3 Rai all’interno della trasmissione Radio3 Suite.
Nell'ottobre 2019 ha partecipato con la Sinfonia n. 3 di Brahms al Concorso “Progetto Brahms” presieduto da Donato Renzetti da cui è stata selezionata per dirigere nel concerto conclusivo presso il Teatro Rossini di Pesaro.
Pianista leccese dalla solida formazione classica con esperienza di solista, camerista e maestro collaboratore, Francesca ha studiato direzione d’orchestra con Romolo Gessi presso la European Conducting Academy di Vicenza, dove si è brillantemente diplomata nel 2019. Ha seguito masterclass di direzione con affermati direttori a livello internazionale, quali Julius Kalmar, Lior Shambadal, Sigmund Thorp, Donato Renzetti e Marin Alsop.
Presso il Conservatorio Rossini di Pesaro ha proseguito gli studi di Composizione con L. Lugli ed è diplomanda del biennio di Direzione d'Orchestra nel Biennio di II livello della classe di M. Benzi.
Si è laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università del Salento discutendo una tesi su “La materia nibelungica nell’opera di Wagner”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2024 alle 15:19 sul giornale del 08 maggio 2024 - 286 letture






qrcode