counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Civitanova: Bilancio 2023 dell’Atac, attivo di oltre 3mln e mezzo di euro

4' di lettura
120

Atac spa chiude il 2023 con un utile di esercizio pari a 3.523.545 euro.

Un risultato positivo che è più del doppio di quello dell’anno precedente e più del triplo rispetto all’attivo del 2021. Come si evidenzia nella tabella, tiene conto dei valori relativi al Margine Operativo Lordo (Mol) e al reddito operativo (Ebit). Crescono i ricavi, circa un milione in più rispetto al 2022. Anche la posizione finanziaria netta è positiva, indicando quindi una condizione di solvibilità dell’azienda essendo le disponibilità liquide e finanziarie superiori all’indebitamento.

@X00500031/12/2023@X005000End@Y00500031/12/2022@Y005000End@B00500031/12/2021@B005000End
Ricavi@X01032026.612.156@X010320End@Y01032025.658.499@Y010320End@B01032023.104.135@B010320End
Margine operativo lordo (M.O.L. o Ebitda)@X0095901.832.425@X009590End@Y009590679.876@Y009590End@B0095902.991.511@B009590End
Reddito operativo (Ebit)@X0096205.173.185@X009620End@Y0096202.305.806@Y009620End@B0096201.767.827@B009620End
Utile (perdita) d’esercizio @X0096703.523.545@X009670End@Y0096701.492.744@Y009670End@B0096701.027.726@B009670End

Questi sono i settori in cui Atac opera: trasporto pubblico locale: servizio idrico integrato, distribuzione del gas metano; servizio di gestione illuminazione pubblica; servizio di gestione calore; servizio accessorio di pubblicità su transenne, pensiline, paline e autobus; servizi cimiteriali e farmacie. Rispetto ad ogni singola attività, questi sono i risultati.


Calore

Il risultato è un pareggio di bilancio. In una fase di crisi energetica, il Comune ha approvato una gestione provvisoria del servizio di riscaldamento e raffrescamento degli edifici comunali, per cui paga ad Atac i consumi.

Illuminazione pubblica

Il settore presenta un utile di gestione di 582.405 euro. Va ricordata la campagna di l’efficientamento energetico che, nel biennio, ha portato ad avere in città 8.637 apparecchi a led su un totale di 9.636 punti luce, cioè quasi il 90%. Ciò ha generato un risparmio energetico di oltre il 45% rispetto al 2018, quando è iniziato l’efficientamento, che ha prodotto un risparmio economico pari a 727.000 euro come già anticipato nella precedente conferenza stampa specifica.

Servizio idrico

Il risultato economico è di + 4.255.336 euro, in aumento rispetto all’anno precedente di 2.671.079 euro. Ciò è dovuto ad un premio di 3.791.241 euro derivante dal “meccanismo incentivante della regolazione della qualità tecnica (Rqti) e contrattuale (Rqsi)” riconosciuto dall’Arera (l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente). Somma assegnata per aver raggiunto i seguenti due obiettivi: favorire il miglioramento della qualità e dell’efficienza delle infrastrutture idriche; promuovere livelli di qualità e tutele omogenee per tutti i consumatori dei servizi idrici. Nell’anno appena trascorso gli investimenti sono ammontati a 1.232.161 euro, in aumento rispetto all’anno precedente e ne sono previsti per il 2024 circa 2.500.000.

Pubblicità

L’utile è di 6.270 euro.

Lampade votive

Risultato d’esercizio in utile di 60.223 euro.

Farmacie

Complessivamente le farmacie comunali hanno registrato un utile di 252.980 euro. Per quanto riguarda le ricette, la società ha conseguito un incasso medio unitario di 20,47 euro, in leggero aumento rispetto all’anno precedente quando per ogni ricetta incassava in media 20,31 euro. Anche nel 2023 è proseguita l’applicazione di sconti, da un lato subiti a causa delle normative di legge, dall’altro adottati per venire incontro alle esigenze della collettività. In particolare, sono stati eseguiti elettrocardiogrammi, tamponi e vaccinazioni a prezzi calmierati.

Trasporti

Settore in disavanzo (-15.309 euro) ma con risultato negativo in diminuzione rispetto al 2022 (-367.049 euro). Il netto miglioramento è stato conseguito grazie ad una diminuzione del costo del personale, non essendoci la necessità di sostituire i dipendenti andati in pensione e quelli assenti per la legge 104; ad una diminuzione del costo dei carburanti e dei lubrificanti; ad un aumento dei ricavi di vendita. Sono aumentati anche i biglietti venduti per i bus di linea e sono di più gli abbonamenti scolastici, le navette e le colonie estive. Da sottolineare il rinnovo del parco mezzi aziendale: immessi per uso scolastico bus “euro 6” con pedana per disabili. I mezzi hanno una vetustà inferiore ai 10 anni mentre la Regione impone il limite massimo di 15 anni di vetustà.

Distribuzione gas metano

Risultato economico negativo per 137.741 euro, dovuto ad una diminuzione dei ricavi di 235.282 euro. Rispetto al 2022, quando sono stati distribuiti 23.11.722, c’è stato un decremento di quasi 4 milioni di metri cubi di metano (-3.924.139). L’aumento dei prezzi della materia prima, la volatilità del mercato, l’aumento dell’inflazione hanno portato molte utenze a scegliere altre fonti energetiche. Gli investimenti, infine, ammontano a 76.732 euro.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-05-2024 alle 00:14 sul giornale del 06 maggio 2024 - 120 letture






qrcode