counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Jesi: latte adulterato, Codici avvia una class action sul caso Trevalli

2' di lettura
308

latte

Dopo l’esposto alla Procura di Pesaro, si registra una nuova iniziativa dell’associazione Codici per quanto riguarda l’inchiesta che coinvolge una società del gruppo Trevalli Cooperlat.

Il riferimento è al maxi-blitz eseguito nei giorni scorsi da Icqrf e Nas in alcune località delle Marche, che ha portato al sequestro di circa 90 tonnellate di latte e 110 tonnellate di prodotti lattiero caseari, insieme a circa 2,5 tonnellate di sostanze sofisticanti. L’accusa, in estrema sintesi, è quella di aver “corretto” latte inacidito con l’uso fraudolento di soda caustica o acqua ossigenata.

“Stiamo seguendo la vicenda da vicino – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – ed attendiamo l’esito delle indagini per avere un quadro chiaro e definito di una vicenda balzata agli onori della cronaca come lo scandalo del latte adulterato. Se i reati contestati venissero accertati, saremmo di fronte ad una pratica commerciale scorretta. Una condotta estremamente grave considerando che di mezzo c’è la salute dei consumatori. Per tutelarli, abbiamo presentato un esposto alla Procura ed ora abbiamo deciso di compiere un ulteriore passo avviando una class action. Al momento non risulterebbero richiami o ritiri da punti vendita, ma è certa la preoccupazione di chi ha acquistato i prodotti del marchio, considerando anche che parliamo di uno dei primi gruppi italiani e che il sequestro è stato notevole”.

“Siamo pronti a supportare a tutti i livelli l’azione intrapresa per tutelare la salute e i diritti dei consumatori – afferma Massimo Guido Conte, Segretario di Codici Marche –. Confidiamo che la giustizia faccia il suo corso in modo rapido e risolutivo, garantendo il ripristino della fiducia dei cittadini verso le aziende alimentari. Questa vicenda merita la massima attenzione. Gli aspetti da chiarire sono molti, le ombre sono inquietanti ed è doveroso fare piena luce. Auspichiamo la massima trasparenza, considerando anche l’importanza del gruppo coinvolto nell’inchiesta ed il fatto che parliamo di un bene importantissimo”.

La class action promossa dall’associazione Codici è finalizzata a tutelare i consumatori che hanno acquistato i prodotti del gruppo Trevalli Cooperlat oggetto dell’inchiesta. Per partecipare all’azione legale è possibile compilare l’apposito modulo pubblicato sul sito www.codici.org. Per informazioni e chiarimenti telefonare al numero 065571996 o scrivere a segreteria.sportello@codici.org.



latte

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-05-2024 alle 14:49 sul giornale del 04 maggio 2024 - 308 letture






qrcode