counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Fermo: 160 atleti della Repubblica Ceca a Lido di Fermo per il Beach Volley per il nono anno consecutivo. Cerretani: “Grande esempio di collaborazione tra assessorati allo Sport e al Turismo.

2' di lettura
70

Fermo – Gli sportivi dalla Repubblica Ceca resteranno a nel fermano per un mese, poi a settembre arriverà una nuova delegazione all’incirca dello stesso numero. Sono impegnati 8 campi, quattro comunali e quattro di due chalet: Doppio Zero e Tre Fratelli.

Sono vent’anni che Milos (il coach degli atleti) porta i suoi talenti nel centro Italia, dopo un periodo a Silvi Marina sono arrivati a Lido di Fermo. <<E da qui non ce ne andremo più, perché ci sentiamo a casa>>, ha detto Milos. Dall’amministrazione comunale gli Assessori Alberto Scarfini e Annalisa Cerretani, direttamente coinvolti e impegnati per la migliore accoglienza degli sportivi. Impegnato è anche il co-organizzatore, Simone Sabatini dell’Open Beach che ospita staff e atleti nel villaggio Riva dei Pini.

<<Per quattro settimane vivono il nostro territorio, destagionalizzando le attività della ricettività”, ha detto Scarfini. “Un luogo in cui – ha spiegato Milos – abbiamo tutto quello che ci serve>>. <<Loro vengono per giocare con un clima migliore e allenarsi all’aperto. In Repubblica Ceca hanno cinque strutture diverse, grandi numeri ma tutto indoor>>, ha detto Sabatini.

Grande soddisfazione è stata espressa da Annalisa Cerretani: <<Respiriamo l’estate. Tre anni fa abbiamo iniziato a collaborare io e Scarfini per fare del Calcinaro bis il riferimento del turismo sportivo. È qualcosa che ci fa riconoscere e ci dà una identità. Quando trovi collaboratori preziosi come Simone e società come quella di Milos che crescono anno dopo anno, bisogna valutare ogni dettaglio>>.

<<Per far capire, la Federazione per il prossimo fine settimana ha organizzato un torneo per club con 14 coppie. Questo è un polo riconosciuto dai giocatori di tutta Italia>>, ha detto Simone Sabatini. Fondamentale è stato anche il lavoro dell’assessorato all’ambiente per la tempestiva opera di pulizia della spiaggia attraverso l’operato dell’Asite.





Questo è un articolo pubblicato il 03-05-2024 alle 23:11 sul giornale del 04 maggio 2024 - 70 letture


Alessia Palloni




qrcode