counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Fermo: Fermoattivo, oltre 70 artisti per quattro giornate alla riscoperta del centro storico

2' di lettura
360

Fermo – Un fine settimana di eventi nel centro storico di Fermo, con l’undicesima edizione di Fermoattivo. Da giovedì 25 aprile a domenica 28 aprile sarà possibile camminare per il centro storico, e godere allo stesso tempo di arte e storia del territorio. Le novità di quest’anno saranno la visita alla Sala del Capitolo della Venerabile Arciconfraternita della Pietà, e il retro dell’orologio della biblioteca.

Fermoattivo nasce dalla mente di Bibi Iacopini, l’evento inizialmente aveva luogo presso l’ex mercato coperto. Dal 2014 si è deciso di mettere la bellezza al servizio della città, dei cittadini e dei turisti.

Il Programma

Giovedì 25 aprile: Inaugurazione di #FERMOATTIVO ore 17.00 in Corso Cefalonia, apertura itinerario storico – artistico, con mostra espositiva all’aperto di Pittori e Fotografi. Presso “il Giardino dei Poeti” alle ore 18.15 si terrà una performance di lettura.

Venerdì 26 aprile: Ore 10.00 – 20.00 Itinerario storico – artistico, dalle ore 16.00 alle 18.30 si svolgerà la visita “Retro orologio di Piazza” (a gruppi di due persone), con ingresso da ascensore, terzo piano, Biblioteca Comunale di Piazza del popolo.

Sabato 27 aprile: Ore 10.00 – 20.00 Itinerario storico – artistico. Dalle ore 15.30 – 19.30 si svolgerà l’evento “Le bellezze dell’Episcopio”, visite accompagnate all’interno del Palazzo Arcivescovile. Con visita guidata, e gratuita, al quartiere ebraico. Dalle ore 18.00 alle 20.00 a Piazzale Azzolino ci sarà l’APERI MUSICA, con l’esibizione di Max Monty live.

Domenica 28 aprile: Ore 10.00 – 20.00 Itinerario storico – artistico. A partire dalle ore 15.30 “Un Tuffo nel Passato” laboratori e giochi di altri tempi, evento organizzato dal Comune di Fermo Assessorato al Commercio. Sempre dalle 17.30 alle 18 visita guidata gratuita al Quartiere Ebraico.

Le visite al Quartiere Ebraico sono state proposte da Piersante Iacopini:<< Un percorso già sperimentato con le scuole e, più che presentare la bellezza dei luoghi, rappresentiamo la storia che per 300 anni questo quartiere ha avuto per la nostra città, e faremo conoscere la storia di Immanuel Romano, un letterato ebreo coinvolto nella nascita del volgare, con momenti di sosta in cui saranno recitate delle poesie in costume dall’associazione R&V Territorio di Capodarco>>.

L’amministrazione comunale, attraverso le parole dell’Assessore alla Cultura Micol Lanzidei, afferma:<<La manifestazione è un valore aggiunto enorme per la valorizzazione e conoscenza della nostra città, ed esiste grazie ad un numero di persone diversissime ( dalla Fondazione Carifermo, la Curia, Musei di Fermo, per dirne alcuni), che vivono la città in modi diversi, donano un pezzo di sé, e scelgono di regalare alcuni dei loro segreti alla città e ai turisti. Fermoattivo è diventata ormai una costante nel calendario della città>>.



Questo è un articolo pubblicato il 24-04-2024 alle 18:28 sul giornale del 25 aprile 2024 - 360 letture


Alessia Palloni




qrcode