counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Pesaro: Apre la Ciclovia Adriatica intitolata al “pirata” Marco Pantani: collega Case Badioli a Colombarone

5' di lettura
156

Ciclovia Adriatica

Inaugurata la Ciclovia Adriatica, 2.550 metri di pista ciclopedonale che da oggi collegano Gabicce con Colombarone e Case Badioli, «Un percorso che cambierà la vita ai residenti e a tutti coloro che attraversano, per lavoro, studio e svago questo territorio, nel segno di una mobilità sostenibile e sicura» sottolineano il sindaco Matteo Ricci e l’assessore all’Operatività Enzo Belloni.

Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci: «Cresce la Bicipolitana e migliora la sicurezza stradale della città. La Ciclovia Adriatica è un’opera importante che collega Case Badioli a Colombarone e che avvicina due città che in questi anni hanno lavorato molto bene insieme, Pesaro e Gabicce. Grazie a questa ciclabile rendiamo più sostenibile la mobilità di questo tratto di strada, e lo rendiamo più sicuro. È un intervento che si unisce al sistema delle rotatorie che abbiamo realizzato, tra cui la recente rotatoria di Siligata, e svolto ascoltando le richieste dei cittadini».

Per l’assessore all’Operatività Enzo Belloni: «Bellissimo inaugurare una ciclopedonale in un’area dove la bicicletta è di casa, nel paradiso dei ciclisti, che da oggi potranno percorrere 2500Km della nuova pista intitolata a un campione indimenticato e amato come Marco Pantani». Il progetto, «è nato in sinergia tra il nostro e il Comune di Gabicce, cuba oltre il milione di euro grazie ai contributi delle Amministrazioni e della Regione, e risponde a una richiesta che la comunità di Colombarone faceva da anni. Anche per questo siamo particolarmente orgogliosi di essere qui oggi». L’assessore ha poi precisato la novità approvata martedì in giunta: «Con una delibera abbiamo ampliato il centro abitato di Colombarone: verso nord arriviamo al Comune di Gabicce e verso Pesaro alla vecchia strada di Siligata. Questo ci permetterà di non dovere sempre attendere il parere di Anas, che ringraziamo, per i nostri interventi di messa in sicurezza della strada e che ci permetteranno di prolungare questo tratto di Bicipolitana. L’obiettivo è di farla proseguire per tutto il centro abitato di Colombarone».

«Oggi inauguriamo un'opera importante - sottolinea il sindaco di Gabicce Domenico Pascuzzi - finalmente gli abitanti di Colombarone e Case Badioli possono raggiungere in bicicletta o a piedi il centro di Gabicce Mare in totale sicurezza. Ringrazio la Regione Marche, che nel 2017 ci ha permesso di ottenere questo importante finanziamento e il Comune di Pesaro, capofila del progetto. Oltre alla Ciclovia Adriatica, si va così a mettere in sicurezza, dopo averla realizzata nel 2019, la rotatoria di via Don Luigi Sturzo a Case Badioli».

Dal costo complessivo di 1.075.000 euro, l'opera è stata realizzata dalla ditta TR Costruzioni di Perugia grazie ai 115.000 euro stanziati dal Comune di Pesaro e ai 153.000 euro stanziati dal Comune di Gabicce Mare come co-finanziamento ai 807.000 euro di contributo della Regione Marche, fondi POR FESR Marche 2014-2020, come ricordato dal vicepresidente dell’Assemblea legislativa delle Marche Andrea Biancani, che ha aggiunto: «È un’infrastruttura importantissima che consente ai cittadini che vivono lungo la Statale di muoversi in sicurezza, senza l’uso dell’auto anche grazie ai nuovi marciapiedi realizzati in una zona che ne necessitava». Biancani ha ricordato «i dubbi iniziali di coloro che lamentavano l’infrastruttura avrebbe bloccato il traffico. Non è stato così, ha invece rallentato la velocità dei mezzi senza intasare la circolazione e garantendo la sicurezza». Poi ha sottolineato «l’ingente impegno economico dato dalla Regione nel 2018 – nell’ambito del più ampio progetto della Ciclovia pensata per l’intera costa Adriatica - per quest’opera che può sembrare minore ma che invece migliora enormemente la qualità di vita dei residenti e dei tanti che trascorrono il proprio tempo libero percorrendo la Panoramica per poi raggiungere Pesaro o Gabicce. Come testimoniano i tanti fruitori che stanno già utilizzando la ciclopedonale in questi giorni».

Presenti, tra i tanti, la consigliera regionale Micaela Vitri; la vicesindaca di Gabicce Marila Girolomoni; l’architetto Eros Giraldi, dirigente servizio Manutenzioni e Viabilità; il consiglio del Quartiere 6 “San Bartolo”; tecnici e imprese che hanno realizzato l’opera e i fan della Fondazione Marco Pantani di Cesenatico. Proprio a “il Pirata”, l’Amministrazione ha deciso di intitolare la Ciclovia, come testimoniato dalla targa che da oggi omaggia “il Pirata”, «per valorizzare, nel segno di Pesaro, città della Bicicletta, il ricordo di un grande uomo e un grande sportivo, una figura rimasta nel cuore della città» su proposta del consigliere comunale Emanuele Gambini.

La pista ciclopedonale, scorre lungo la SS16 Adriatica, dall’abitato di Colombarone a quello di “Case Badioli” e prosegue fino allo svincolo con la strada Panoramica Adriatica in prossimità di Cattolica. Dei 2550 metri di lunghezza, 1260 rientrano nel Comune di Pesaro, i restanti 1290 in quello di Gabicce Mare. La pendenza è pari a quella della Statale, compresa tra lo 0% ed il 2%. Il tracciato si delinea lungo la Statale, una strada altamente trafficata (nel 2015 Anas registrava una media giornaliera di 11.500 veic/gg) e congiunta alla Panoramica Adriatica, da sempre meta di numerosi ciclisti amatori e teatro di diversi passaggi del Giro d’Italia. La pista, di 2,6metri di larghezza è a doppio senso di circolazione ed è protetta dal traffico tramite un cordolo di 0,5 metri.





Ciclovia Adriatica

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2024 alle 17:43 sul giornale del 13 aprile 2024 - 156 letture






qrcode