counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Jesi: viveva nella portineria dell'ospedale ma rifiuta ogni aiuto, arrestata 44enne violenta contro personale, pazienti e Carabinieri

1' di lettura
492

carabinieri generico

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Jesi - sotto la guida del maggiore Elpidio Balsamo - hanno arrestato una 44enne di nazionalità straniera.

Nella tarda serata lunedì 8 aprile i militari sono intervenuti per l’ennesima volta presso la portineria dell’ospedale di Jesi, dove la donna viveva oramai da diversi giorni nonostante, grazie all’interessamento dei Servizi Socio Assistenziali del Comune di Jesi, le fossero state proposte varie soluzioni alloggiative, puntualmente rifiutate.

Anche l’8 aprile il copione si è ripetuto: urla e aggressioni verbali sia nei confronti del personale ospedaliero che degli utenti. Tale situazione aveva provocato, così come nei giorni scorsi, l’interruzione del pubblico servizio. Quando i Carabinieri le si sono avvicinati per cercare di riportarla alla calma, sono stati minacciati e aggrediti fisicamente al punto da vedersi costretti ad immobilizzarla.

La 44enne è stata denunciata in stato di arresto per i reati di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale oltre che per interruzione di un pubblico servizio. E' stata denunciata anche per la violazione alle prescrizioni della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Jesi, misura, questa, emessa a suo carico dal Questore di Ancona in data 29 marzo.

La donna è stata trasferita presso la Casa Circondariale di Pesaro.



carabinieri generico

Questo è un articolo pubblicato il 10-04-2024 alle 16:06 sul giornale del 11 aprile 2024 - 492 letture






qrcode