counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Gestione dell'ictus, all'ospedale regionale una nuova tecnologia basata sull’intelligenza artificiale

2' di lettura
178

ospedale torrette

L’Azienda Ospedaliero Universitaria delle Marche nell’ambito del modello di assistenza regionale dell’ictus, rappresenta il tassello finale che vede protagonisti, a monte, le Stroke Unit territoriali di I livello, le quali hanno la possibilità di collegarsi con l’ospedale regionale dotato di particolari competenze specialistiche e di strumenti informatici volti a garantire specifici trattamenti in grado di ridurre gli esiti funzionali di un ictus.

La nuova tecnologia basata sull’Intelligenza Artificiale è stata presentata oggi 10 Aprile durante un’apposita conferenza stampa svoltasi alla presenza dell’Assessore alla Salute - Filippo Saltamartini – del Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia UNIVPM – Prof. Mauro Silvestrini e del Direttore Generale e Sanitario dell’AOUM – Dr. Armando Marco Gozzini e Dr. Claudio Martini.Inoltre erano presenti : il Direttore del Dipartimento di Scienze Radiologiche – Prof. Andrea Giovagnoni, il Direttore della SOD Clinica di Neuroradiologia – Prof. Gabriele Polonara, il Responsabile SOS Stroke Unit – Prof. Marco Bartolini e il Responsabile SOS Neuroradiologia Interventistica – Dr. Stefano Bruni.

Le eccellenti competenze dei professionisti coinvolti e la presenza di una Stroke Unit di II livello - riferibile alla Clinica di Neurologia diretta dal prof. Mauro Silvestrini - consentiranno di trattare l’ictus tempestivamente cosa importante in questa patologia tempo-dipendente dove ogni minuto risparmiato conta in termini di sopravvivenza e di minore disabilità residua.

L’innovativo software adottato dalla Clinica di Neuroradiologia, diretta dal prof. Gabriele Polonara, è all’avanguardia nella diagnosi dell’ictus ischemico in fase acuta, consentendo una rapida ed efficace rielaborazione dei dati ottenuti allo studio TAC dell’encefalo e di ottenere informazioni sulla estensione dell’area ischemica e sullo stato di salute dei tessuti cerebrali adiacenti. Queste informazioni sono decisive per capire quali pazienti possono trarre beneficio da un trattamento di rimozione endovascolare del trombo responsabile dell’ischemia cerebrale.

Con la prossima attivazione del teleconsulto, i dati clinici e immagini TAC o di Risonanza Magnetica potranno essere visti e valutati dai neurologi e neuroradiologi dell’Azienda Ospedaliero Universitaria delle Marche appena prodotte all’arrivo del paziente in qualsiasi ospedale marchigiano dotato di Stroke Unit di I livello al fine di prendere decisioni in tempo reale e stabilire i pazienti da centralizzare presso l’AOUM. Il nuovo software è stato messo a punto dall’Ing. Mauro Tiberi della SOSD Qualità, Rischio Clinico, Innovazione Gestionale e Tecnologia in sinergia con la SO Sistema Informativo Aziendale. L’introduzione del software di IA e la prossima attivazione del teleconsulto rappresentano due nuovi tasselli del continuo miglioramento dei percorsi di cura per i marchigiani con patologie del sistema nervoso centrale.





ospedale torrette

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2024 alle 17:25 sul giornale del 11 aprile 2024 - 178 letture






qrcode