counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
articolo

Fano: Turismo, arriva la guida per bambini. La scuola Corridoni premiata in Senato per un concorso nazionale

3' di lettura
736

Vitruvio, Pandolfo, Scorfano, Fortuna e Vùlon. Non sono i nuovi Avengers, ma le guide turistiche d’eccezione della città che contribuiscono da tempo – alcuni da tanto tempo – a caratterizzare. Fano, che si fregia allo stesso tempo di essere una città vitruviana – sempre alla ricerca dell’agognata Basilica -, malatestiana, della pesca, baciata dalla Dea bendata e luogo del Carnevale più antico d’Italia. Ecco perché saranno loro i narratori della nuova guida pensata per i bambini, già disponibile nei punti Iat della città.

Stampata in 2mila copie – ma pronta per eventuali ristampe -, ‘Fano meravigliosa scoperta’ è frutto del lavoro svolto dal Consiglio delle Bambine e dei Bambini, assemblea dei giovanissimi attraverso cui l’amministrazione comunale ha voluto dare ascolto, negli anni, alle istanze dei più piccoli. La guida – realizzata da Mediamix e abbellita dalle illustrazioni di Rebecca Lisotta e Alessandra Roberti, su testi di Ilaria Mattioni e Martina Stefanini - propone oltre venti giochi per spiegare le bellezze di Fano e renderle alla portata di tutti.

“L’idea è quella di illustrare bene cosa fare e cosa vedere in modo divertente”, ha dichiarato l’assessore al turismo Etienn Lucarelli, ricordando lo sforzo dell’amministrazione di istituire uno spazio per i più piccoli durante ogni evento della città. “Questa cosa nasce da una vostra precisa richiesta – ha raccontato il sindaco Massimo Seri rivolgendosi a una platea di bambini -, che ci avete detto di annoiarvi durante le feste degli adulti. Anche per questo il progetto della Fano Città delle Bambine e dei Bambini è diventato un riferimento mondiale. Mi chiamano dalla Spagna e persino dall’Argentina per saperne di più. Questa guida rappresenta un ulteriore punto di arrivo di un lavoro straordinario cominciato con l’ascolto. Il segreto è il gioco, attraverso cui a volte si impara più che con lo studio. L’aspetto ludico è fondamentale, anche come strumento educativo”. Soddisfatto anche Dario Mezzolani di Mediamix, “realtà nazionale che produce, tra le altre cose, pubblicazioni come quelle della collana ‘Divertimappe’ che consente di raccontare le città in modo giocoso”.

Nella guida anche un salto nel futuro: il Parco delle Meraviglie che sorgerà ai Passeggi. Un progetto in divenire che dovrà essere raccolto e possibilmente realizzato dall’amministrazione che verrà. Una promessa a tutti i bimbi della città, compresi gli alunni delle 5^ A e B della scuola Corridoni – presenti alla presentazione della guida - reduci da un’esperienza che non dimenticheranno. Martedì sono infatti stati a Roma, in Senato, per ricevere una targa-premio in quanto vincitori del concorso nazionale ‘Vorrei una legge che..’, grazie al quale gli alunni sono stati invitati a scrivere un disegno di legge sui temi a loro più cari illustrandolo in modo creativo. Ne sono usciti diciassette articoli tra i più disparati: dagli armadietti alle uscite didattiche, con grande attenzione all’ecologia, un modo per spiegare la scuola che vorrebbero a degli adulti che dai bambini hanno ancora molto da imparare. Lo dimostra la giovane alunna del Corridoni, che uscendo dal Comune si è accorta di un orologio antico sul cui quadrante con numeri romani il ‘4’ non è segnato nel modo canonico (‘IV’), ma con quattro ‘I’. Lei non può sapere che, per il capriccio di un re francese, sugli orologi si tende a scriverlo così, ma quell’accortezza e quella prontezza di pensiero da parte di una bimba così piccola va senz’altro recepita e messa a frutto.





Questo è un articolo pubblicato il 11-04-2024 alle 18:04 sul giornale del 11 aprile 2024 - 736 letture






qrcode