counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Porto Recanati: scoperto in treno senza biglietto, dà un pugno a un poliziotto ed estrae un coltello. 24nne nei guai

1' di lettura
146

La Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo, a seguito di indagini ha denunciato in stato di libertà un 24enne cittadino italiano per i reati di falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità personale, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate, interruzione di pubblico servizio e porto di armi atti ad offendere.

In particolare il capotreno in servizio a bordo di un treno regionale partito da Ascoli Piceno e diretto ad Ancona, giunto a Porto Recanati ha chiesto, tramite il numero di emergenza 1600, l’intervento della Polizia Ferroviaria poiché a bordo vi era un viaggiatore extracomunitario, privo di biglietto e di documenti, in evidente stato di alterazione fisica, che rifiutava di scendere. Mentre il treno era fermo nella stazione di Porto Recanati in attesa dell’arrivo delle Forze dell’Ordine, due operatori di Polizia presenti a bordo treno, liberi dal servizio, sono intervenuti.

Ne è nata una colluttazione con il soggetto segnalato poiché alla richiesta di scendere dal convoglio li ha aggrediti verbalmente colpendone uno al volto con un pugno.

Nel contempo ha estratto un coltello creando panico tra gli altri viaggiatori ed è sceso dal treno dileguandosi.

Dalla acquisizione delle registrazioni delle immagini del sistema di video sorveglianza presente a bordo del treno “jazz” nonché delle immagini che coprono il piazzale antistante la stazione ferroviaria, si è risaliti all’autore dei reati che, pertanto, è stato segnalato all’A.G.



Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2024 alle 13:14 sul giornale del 09 aprile 2024 - 146 letture






qrcode