counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > SPORT
articolo

Fano: Calcio: Alma, contro il Tivoli un pareggio da grandi rimpianti. Il racconto della partita

3' di lettura
90

Un grande rimpianto per il Fano. Malgrado un primo tempo dove il Tivoli ha nettamente dominato dal punto di vista del gioco e delle occasioni, nella ripresa la squadra di Manoni riesce a ribaltare la partita, ma proprio all’ultimo minuto i laziali trovano il pareggio, giusto per quanto mostrato nel corso dei novanta minuti. 2-2: un risultato che fa male in virtù di una classifica sempre più pericolosa. Una vittoria insperata avrebbe dato certamente qualche speranza in più all’Alma, ma purtroppo il risultato finale è un pareggio.

Il Fano nel primo tempo non si è visto per niente, e Zappalà non ha corso alcun pericolo. Invece il Tivoli ha creato davvero tanto. Guerrieri, il migliore dei granata, ha compiuto tanti miracoli, si è superato. Il portiere del Fano infatti prima devia sopra la traversa il tiro-cross velenoso di Savi, poi sbarra la strada a Camilli sull’ imbucata di De Marco. Sul corner dello stesso De Marco il Tivoli firma l’1-0 con il colpo di testa di Panaioli al 19’. Continuano le parate di Guerrieri, mentre verso la fine del primo tempo il tiro a giro di destro di De Marco sbatte sul palo; e poi ancora Guerrieri decisivo respinge ancora il tentativo di Camilli sul lancio di Panaioli.

La squadra del nuovo mister Cioci, priva di Maurizi, nella ripresa non crea tanto. Invece l’Alma ci prova: prima la girata di Pierfederici che termina a lato, non di molto dalla porta di Zappalà; poi Allegrucci fa partire un tiro potente che finisce addosso al portiere del Tivoli. Poi all’82’ arriva il primo colpo di scena: su un calcio d’angolo per i granata c’è una trattenuta su Riggioni evidente e l’arbitro indica il calcio di rigore per il Fano, trasformato alla perfezione da Gonzalez all’82’: 1-1. Poi il Tivoli si sveglia con i tiri di Panaioli (che termina fuori di poco) e Ruci, sul quale Guerrieri compie un altro miracolo. Nuovo colpo di scena: Padovani parte in contropiede e viene steso in area di rigore da Valentini, un altro errore grave dei laziali; Gonzalez dal dischetto fredda nuovamente Zappalà e al 92’ il Fano segna l’1-2. Ma il Tivoli dopo un altro lungo assalto e altre prodezze di Guerrieri trova il 2-2 al 97’, con Montesi che sfrutta un errore della difesa granata e mette in rete la palla del pareggio definitivo.

Sarebbe stata forse un furto la vittoria, ma al Fano serviva veramente come il pane. Questo pari è come una sconfitta per entrambe le squadre: il Tivoli non riesce a tirarsi fuori dalla zona play out e il Fano è tornato terzultimo a pari merito con il Vastogirardi (che ha perso contro l’Atletico Ascoli) ma al momento sarebbe retrocesso per la troppa distanza con il sestultimo posto. Infatti dagli altri campi non sono arrivate buone notizie: vittoria del Real Monterotondo sul Sora, pareggio del Fossombrone contro la Vigor Senigallia, vittoria del Matese. Per la squadra di Manoni serve ripartire dalle buone iniziative mostrate nel secondo tempo, evitando errori e cali di attenzione in difesa. La sfida casalinga contro il Roma City sarà dura ma il Fano dovrà come al solito dare tutto per non alzare bandiera bianca prima della fine del campionato almeno.





Questo è un articolo pubblicato il 09-04-2024 alle 07:32 sul giornale del 09 aprile 2024 - 90 letture






qrcode