counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Fabriano: Minaccia, ingiuria e lesioni: denunciata una fabrianese

2' di lettura
120

polizia pesaro

I Poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Fabriano hanno denunciato all'Autorità Giudiziaria una fabrianese per minaccia, ingiuria e lesioni: il Questore di Ancona Cesare Capocasa la ammonisce con un avviso orale.

Il fatto di riferimento è avvenuto nello scorso mese di marzo ed ha visto come protagonisti due famiglie di un condominio fabrianese. I rapporti di vicinato non erano più accettabili da tempo quando una mattina di metà marzo la situazione iniziava a farsi insopportabile per la famiglia occupante il piano sottostante. Alla musica ad alto volume da ore si aggiungeva il rumoroso trascinamento di sedie e tavolo nonché forti colpi da oggetti verosimilmente lasciati cadere dall’alto sul pavimento: tutto al probabile fine di molestare e rendere insopportabile la condizione della famiglia vicina.

La presenza di un genitore anziano e con seri problemi di salute convinceva una donna fabrianese 38enne a salire al piano sovrastante e suonare il campanello di ingresso della vicina rumorosa, al fine di farla ragionare e di convincerla a ridurre significativamente la rumorosità prodotta. Dopo alcuni tentativi, la vicina, una fabrianese 51enne, apriva la porta ma senza lasciare spazio alla discussione prima investiva l’interlocutrice con pesanti ingiurie quindi la minacciava di gravi ripercussioni addossando, a sua volta, la responsabilità all’altra di pregresse situazioni che l’avevano vista sopportare analoghi disturbi.

La discussione si protraeva per qualche minuto, senza esito compositivo: ad un certo punto la 51enne aggrediva fisicamente la vicina, prima spintonandola poi afferrandola per il collo. Era necessario l’intervento di altri condomini, attirati dalle urla, per interrompere la violenza e distanziare le due donne. La 38enne aggredita, rientrata in casa, accusava, oltre al dolore al collo ed alle braccia, anche un forte stato di agitazione: per questo, veniva accompagnata da parenti presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale fabrianese ove, dopo essere stata visitata e medicata, le venivano consigliati 10 giorni di prognosi.

A seguire, si portava presso il Commissariato di Polizia cittadino per la proposizione di querela. La 51enne fabrianese veniva denunciata all'Autorità Giudiziaria per ingiuria, minaccia e lesioni volontarie. In relazione alla pericolosità dimostrata ed a pregresse vicende giudiziarie a carico, dopo una approfondita istruttoria della Divisione Anticrimine della Questura di Ancona, il Questore di Ancona Cesare Capocasa firmava il provvedimento di prevenzione, a tutela della sicurezza ed incolumità pubblica, dell’Avviso Orale che veniva immediatamente notificato alla destinataria. L’Avviso Orale, si ricorda, è un ammonimento della Autorità Provinciale di Pubblica Sicurezza con la quale si notifica al destinatario che da quel momento sarà “osservato speciale” e se non cambierà condotta sarà valutabile per l’applicazione della più grave ed afflittiva Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza.



polizia pesaro

Questo è un articolo pubblicato il 06-04-2024 alle 18:53 sul giornale del 08 aprile 2024 - 120 letture






qrcode