counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Fano: Violenza in centro, denunciato l'aggressore 22enne

2' di lettura
930

È stato denunciato per lesioni aggravate l'egiziano 22enne che sabato si è reso responsabile di un'aggressione in pieno centro storico, a Fano, ai danni di un 26enne tunisino. La denuncia, d'ufficio e a piede libero, potrebbe anche portare a un allontanamento dell'interessato dal territorio fanese.

La violenza è scattata intorno alle 15 di sabato in via Arco d'Augusto, tra il fianco della Pinacoteca San Domenico e il mercato del pesce, a ridosso degli scavi archeologici in corso in Piazza Costa. Grazie alle telecamere di videosorveglianza sono stati subito individuati i soggetti coinvolti - vittima, aggressore e altri componenti del suo gruppo, tutti già noti alle forze dell'ordine - due dei quali sono stati in poco tempo raggiunti e bloccati dopo un inseguimento in auto nella rotatoria tra viale Gramsci e viale XII Settembre. A mancare all'appello era però il 22enne, ora denunciato.

Un'aggressione che sarebbe scaturita all'indomani di una lite tra le due bande rivali cominciata - e temporaneamente sedata - nel parcheggio dello Sport Park. Il secondo atto, appunto, nel pomeriggio di sabato, durante il passeggio pre-pasquale, quando il tunisino si è avvicinato con fare deciso all'egiziano, salvo poi farsi gettare a terra da quest'ultimo e ricevere una scarica di pugni. Il 26enne ne è uscito con una ferita alla testa guaribile in cinque giorni, presumibilmente infertagli dal 22enne con delle tenaglie poi rinvenute a fianco della San Domenico.

L'episodio si è subito tramutato in una querelle politica, mossa anche dalla divulgazione di un video - quello dell'aggressione, appunto - che sarebbe dovuto rimanere a uso esclusivo delle forze dell'ordine ai fini delle indagini, e che invece ha fatto ben presto il giro dei social e delle testate online. Fortemente critici il candidato a sindaco della coalizione di centrodestra 'Per Fano' Luca Serfilippi, il segretario della Lega Alessandro Brandoni - candidato nella lista del partito - e Stefano Pollegioni dell'Udc. Il sindaco di Fano Massimo Seri e l'assessora alla polizia locale Sara Cucchiarini hanno invece evidenziato la prontezza delle forze dell'ordine nell'identificare i soggetti coinvolti, rivendicando anche la bontà delle politiche per la sicurezza messe in campo in questi dieci anni, durante i quali si è passati da 4 telecamere non funzionanti a 165 pienamente operative.





Questo è un articolo pubblicato il 02-04-2024 alle 14:00 sul giornale del 03 aprile 2024 - 930 letture






qrcode