counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Pesaro: Colpo allo spaccio, arrestato 30enne: in casa oltre 2.5 chili di droga

2' di lettura
4052

spaccio pesaro

Nell'ambito di un'operazione volta a contrastare il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, la squadra Mobile di Pesaro ha messo a segno un colpo significativo con l'arresto di un trentenne italiano, operante in una ditta locale e residente in una località vicina al centro.

L'individuo era sospettato da tempo per la sua attività illecita legata principalmente alla distribuzione di hascisc e marijuana.

Con l'approssimarsi delle festività pasquali, momento in cui si prevede un aumento del consumo di tali sostanze, gli agenti della squadra mobile hanno intensificato le loro attività investigativa, culminata nel controllo dell'uomo mentre rientrava a casa durante la pausa pranzo. La perquisizione successiva nella sua abitazione ha portato al rinvenimento e al sequestro di una quantità considerevole di droga: oltre due chilogrammi di hascisc, nascosti in vari angoli della casa, inclusi cilindretti da 50 grammi e cubetti da 20 grammi, e più di mezzo chilogrammo di marijuana, trovata nel garage.

Il sequestro di queste sostanze stupefacenti rappresenta un duro colpo al mercato locale dello spaccio, interrompendo quello che si crede fosse un canale di approvvigionamento per piccoli spacciatori nell'area di Pesaro. Quest'operazione segue altri arresti significativi, tra cui quello di due albanesi trovati con 70 grammi di cocaina e una notevole somma di denaro in contanti, evidenziando l'impegno continuo delle autorità nel reprimere i reati legati agli stupefacenti.

La Polizia di Stato sottolinea l'importanza di mantenere alta l'attenzione su questi reati, data la crescente problematica legata al consumo di droghe, che causa danni sempre più gravi, specialmente tra i giovani. La lotta al traffico di sostanze stupefacenti è dunque un impegno costante per garantire la sicurezza e il benessere della comunità.

La situazione giudiziaria dell'uomo si è poi evoluta con la convalida dell'arresto da parte del GIP del Tribunale di Pesaro, che ha imposto all'individuo la misura cautelare dell'obbligo di dimora nel proprio comune di residenza, con l'aggiunta dell'obbligo di permanenza notturna a casa. Questa decisione sottolinea la volontà delle autorità di tenere sotto controllo gli individui coinvolti in attività illecite, limitandone la libertà di movimento come deterrente e misura preventiva contro il reiterarsi di comportamenti criminali.



spaccio pesaro

Questo è un articolo pubblicato il 29-03-2024 alle 17:19 sul giornale del 30 marzo 2024 - 4052 letture






qrcode