counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > LAVORO
comunicato stampa

Sicurezza nei luoghi di lavoro, audizioni in Commissione Sviluppo economico

2' di lettura
98

sicurezza sul lavoro

Ascoltare tutti i soggetti coinvolti in tema di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro per prevenire gli infortuni e aumentare la sicurezza.

Con questo obiettivo la Commissione Sviluppo economico, Presidente Andrea Putzu (FdI), Vicepresidente Antonio Mastrovincenzo (Pd), ha invitato gli organi istituzionali e ispettivi (Ast, Ispettorato del lavoro, Vigili del Fuoco, Inail), le associazioni di categoria (agricoltura, artigianato, industria) e i sindacati (Cgil, Cisl, Uil, Ugl) a partecipare ad un’audizione per segnalare buone pratiche, richieste e proposte.

“Un momento di confronto utile e costruttivo – ha commentato il Presidente Putzu – su un tema di importanza fondamentale. Ringraziamo tutti i soggetti che hanno partecipato, l’adesione è stata ampia e questo è un ottimo punto di partenza per avviare nuove iniziative condivise. Ringrazio anche l’assessore alla salute Filippo Saltamartini che ha assicurato la piena collaborazione da parte della Giunta regionale”.

Saltamartini, Vicepresidente della Giunta regionale, ha aperto la serie di interventi confermando piena disponibilità nel condividere provvedimenti normativi e iniziative di sensibilizzazione per accrescere la cultura della prevenzione, anche attraverso eventi dedicati al ricordo e alla testimonianza delle vittime del lavoro. Dalle relazioni di tutti i soggetti è emersa la necessità di investire ancora di più nella sicurezza e di attivare un dialogo costante tra istituzioni, mondo del lavoro e imprese per adottare buone pratiche e mettere in rete informazioni utili.

“E’ stata un’utilissima occasione di approfondimento che avevamo proposto come gruppo e che era oggetto di una mozione approvata all’unanimità – ha confermato il Vicepresidente Mastrovincenzo - I numeri del 2023 presentati dal Direttore regionale dell’Inail, cioè 28 persone che hanno perso la vita nel posto di lavoro e oltre 16mila infortuni, ci devono spingere a fare molto di più in termini di prevenzione, di formazione, di stanziamento di risorse, di incremento di numero di addetti alla prevenzione. Grazie a tutti i partecipanti per i contributi di oggi, che confidiamo di tradurre presto in atti concreti”.



sicurezza sul lavoro

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2024 alle 15:41 sul giornale del 28 marzo 2024 - 98 letture






qrcode