counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Pesaro: Operazione antidroga, arrestati due spacciatori con cocaina e denaro

2' di lettura
1096

Nel pomeriggio del 20 marzo, la Squadra Mobile di Pesaro ha concluso con successo un'operazione volta a contrastare il traffico di cocaina nella città. L'intervento è avvenuto nei confronti di due cittadini albanesi, uno dei quali appena maggiorenne e l'altro di 37 anni, sospettati di essere coinvolti in un'attività di spaccio di stupefacenti.

L'azione delle forze dell'ordine ha portato al blocco dell'auto utilizzata dai due sospetti mentre stavano parcheggiando nei pressi di una rinomata pasticceria cittadina. Le immediate perquisizioni personali e dell'auto hanno portato al rinvenimento e al sequestro di cinque dosi di cocaina, nascoste nel calzino di uno dei due uomini, pronte per essere cedute ai potenziali acquirenti.

Le indagini sono proseguite anche presso le dimore pesaresi dei due individui, già individuate in precedenza. Mentre la perquisizione presso la residenza dell'uomo più anziano è risultata negativa, quella eseguita presso la dimora del giovane ha portato al rinvenimento e al sequestro di ulteriori dosi di cocaina, oltre a un involucro contenente circa 65 grammi di cocaina ancora non suddivisa. Inoltre, sono stati trovati materiali per la suddivisione, il taglio e il confezionamento della droga.

La sorpresa più grande è giunta durante il controllo del letto, dove sono state scoperte diverse mazzette di banconote, accuratamente occultate tra le lenzuola e trattenute da elastici. Il totale del denaro sequestrato è stato di 35.000 euro.

Durante i rilievi fotodattiloscopici è emerso che l'uomo più anziano era già stato espulso dall'Italia con un provvedimento del Prefetto, ma era rientrato illegalmente nel paese con nuove generalità, eludendo i controlli di frontiera.

Entrambi i sospettati sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e sono stati ristretti presso la Casa Circondariale locale, su disposizione del Pubblico Ministero di turno. Successivamente, il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Pesaro ha convalidato gli arresti e ha disposto la custodia in carcere per entrambi, ordinando anche il sequestro preventivo dell'intera somma di denaro sequestrata ai fini della confisca per sproporzione.



Questo è un articolo pubblicato il 23-03-2024 alle 15:41 sul giornale del 25 marzo 2024 - 1096 letture






qrcode