counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Ancona: Ancona si aggiudica l'"Erasmus Generation Meeting 2025" battendo la candidatura di Berlino

9' di lettura
110

L’Erasmus Generation Meeting (EGM) è il più grande evento della Generazione Erasmus.

Si tratta di un evento internazionale totalmente organizzato da giovani volontari di Erasmus Student Network (ESN), con il supporto delle istituzioni e di altri partner, con l’obiettivo di riunire persone da tutta Europa e promuovere i valori associativi, l’apprendimento e il networking.

A partecipare all’evento ci sono annualmente più di un migliaio di giovani provenienti dai 44 paesi europei e extraeuropei facenti parte del Network di ESN, oltre agli stakeholder e ai partner che annualmente decidono di supportare l’evento.

E’ un grande evento, o meglio è “l’evento” dell’Erasmus e della mobilità internazionale, supportato dalla Commissione Europea e che da ormai 3 anni vede la partecipazione di figure di rilievo nel contesto nazionale e europeo. Le precedenti edizioni sono state a Porto (Portogallo) e Bucharest (Romania), quella di quest’anno si terrà a Sevilla (Spagna), mentre quella del 2025 sarà ad Ancona (Italia). L’EGM in sintesi è quindi un evento formazione, volto a promuovere l’istruzione, la mobilità e formare la cittadinanza del futuro.

L’EGM ha una durata complessiva di 5 giorni in cui i partecipanti, dopo il primo giorno caratterizzato da city tour, flag parade e conferenza d’apertura, vedono il susseguirsi di sessioni e workshop durante i quali si formano su varie tematiche associative e non.

EGM è quindi un evento di formazione, ma non solo, infatti è anche un evento di promozione della mobilità e delle attività di tirocinio, quindi di opportunità lavorative. Durante la mobility and career fair, ovvero l’EGM EXPO, del secondo giorno i delegati dei 44 paesi mostreranno ai partecipanti le opportunità di studio e tirocinio nella propria Università, si tratta quindi di una fiera completamente dedicata all’istruzione e al lavoro in cui le Istituzioni e le aziende che lo desiderano trovano uno spazio per valorizzare il proprio operato di fronte ad un pubblico giovane e proattivo.

Alla conferenza stampa erano presenti il Sindaco di Ancona, Daniele Silvetti; l'Assessore all' università e politiche giovanili del Comune di Ancona, Marco Battino; Ava Ghasemi Capo Organizzatore EGN, Giuseppe Masotano Vice-Capo Organizzatore, Gerlando Sciabica Referente rapporti istituzionali; in collegamento l'Assessore all'istruzione e università della Regione Marche, Chiara Biondi; il Magnifico Rettore dell'Università Politecnica delle Marche, Prof. Gian Luca Gregori con il messaggio conclusivo del Ministro dell'Università e della Ricerca, On. Anna Maria Bernini.

GLI INTERVENTI:

“Sara un'Ancona internazionale ancora una volta, dopo il G7 che celebreremo e che ospiteremo ad ottobre di quest'anno – ha affermato il sindaco di Ancona , Daniele Silvetti -. Ad aprile 2025 avremo questa grande manifestazione internazionale. Per noi è una enorme opportunità di cambiare la percezione di questa città che comincia a guardare soprattutto a frontiere diverse, ampie e che ci danno la dimensione di una città che non è soltanto capoluogo ma è una città di frontiera. Da questo punto di vista con Erasmus Generation diamo un nostro contributo ma ne sapremo cogliere tutte le grandi opportunità. Il fatto che parta anche da un'iniziativa dei giovani ci dice in realtà che questa è una dimensione che la città può tranquillamente assumere e portare a contributo. E Ancona ha tutte le carte in regola per essere protagonista e per poter ovviamente rappresentare l'Italia al cospetto internazionale. Sicuramente avremo alle spalle l'esperienza del G7, come dicevo, che ci darà la possibilità di sperimentare quelle che sono le potenzialità ricettive di questa città”.

“Una grande opportunità per la città di Ancona che ospiterà il più importante evento a livello mondiale per la generazione Erasmus. Circa 1500 ragazzi da tutto il mondo raggiungeranno la nostra città. Il 2025 sarà l'anno del cambio di passo per il mondo universitario giovanile della nostra città perchè oltre ad ospitare ad aprile questo appuntamento, accoglieremo i campionati nazionali universitari a testimonianza del cambiamento e diventando a pieno titolo città universitaria, rendendo i giovani protagonisti. Ringrazio tutte le istituzioni che collaborano a questa iniziativa, il Ministero dell'Università e Ricerca, Regione Marche, Università Politecnica delle Marche e Erasmus Student Network Ancona” ha affermato l'assessore all'Università e Politiche Giovanili, Marco Battino.

Riguardo l'appuntamento, il Rettore dell'Università Politecnica delle Marche, prof. Gian Luca Gregori, commenta: “L’Università Politecnica delle Marche promuove l’internazionalizzazione, accogliendo studenti e studentesse internazionali e, al contempo, favorendo programmi di mobilità verso l’estero, come esperienza fondamentale per rafforzare le competenze trasversali, necessarie per essere cittadini e cittadine di oggi.

La collaborazione con l’associazione studentesca Erasmus Student Network (ESN) è fondamentale per raggiungere tali obiettivi: l’associazione integra ed arricchisce il lavoro dei nostri uffici, in particolare l’International Relations Office, e del nostro corpo docente con un approccio peer-to-peer che arriva direttamente ai loro colleghi studenti e studentesse. Rivolgo i miei complimenti all’associazione ESN per svolgere questo importante compito in maniera lodevole, anche a livello internazionale. Lo dimostrano i risultati ottenuti e il successo della candidatura: la proposta presentata da ESN Ancona ha vinto con ampio margine (oltre il 70% dei voti) contro la proposta presentata da ESN Berlino! Questo evento rappresenterà un momento molto importante per la visibilità del nostro Ateneo e della città tutta, rafforzando il ruolo dell’Università Politecnica, e di conseguenza della città, come driver di iniziative di respiro internazionale. Vorrei sottolineare anche il forte collegamento con l’area Adriatico-Ionica che questo evento si propone di evidenziare: durante EGM 2025 verrà offerto uno spazio importante alla collaborazione tra giovani volontari e Istituzioni nell’Area Adriatico-Ionica, creando momenti di condivisione, di co-working e di trasmissione di best-practice specifici per le sezioni ESN dei Balcani Occidentali, che saranno chiamati anche a partecipare attivamente al Comitato Organizzatore”.

“ESN Ancona è un’associazione di volontariato appartenente al network di ESN Italia e a quello internazionale di ESN AISBL, e sarà il comitato organizzatore dell’Erasmus

Generation Meeting 2025 (EGM 2025) che si terrà proprio ad Ancona dal 3 al 7 aprile del prossimo anno – ha spiegato Ava Ghasemi, Capo Organizzatore EGM 2025 -. L’evento in questione avrà risonanza internazionale e con ben 1500 partecipanti provenienti da 44 paesi europei ed extraeuropei, grazie ai volontari e alle varie collaborazioni, la città di Ancona sarà chiamata a diventare la città ambassador dei giovani e dei valori internazionali.

La mission di ESN è quella di promuovere “l’arricchimento della società attraverso gli studenti internazionali” e con l’EGM i nostri volontari vogliono proprio mettere la propria esperienza e passione a disposizione della società per avere un impatto significativo sull'istruzione e sulla promozione della mobilità. Per ottenere la risonanza e l’impatto sociale desiderato e che un evento di tale calibro inevitabilmente ha, indispensabile sarà lavorare in concerto con il massimo numero di istituzioni e partner, locali e nazionali. Riprendendo il motto della sezione, in linea con il monumento principale della città, Un PASSETTO alla volta e faremo la svolta”. Un PASSETTO alla volta e insieme ai nostri partner, attuali e futuri, renderemo Ancona e l’Italia tutta centro dell’internazionalizzazione, dell’educazione, della crescita e della formazione dei cittadini del futuro”.

“Come Regione Marche – ha affermato l'Assessore regionale all'istruzione e all'università, Chiara Biondi - abbiamo sostenuto favorevolmente questa candidatura. E' una occasione importante per la nostra regione perchè tanti giovani giungeranno ad Ancona e avranno modo, oltre a confrontarsi sui temi dell'incontro Erasmus, anche di conoscere il nostro territorio. Ben venga quindi questo momento formativo che aiuterà i nostri ragazzi a crescere attraverso la condivisione e il coinvolgimento diretto. Complimenti per questa iniziativa, il risultato conseguito e buon lavoro a tutti”.

Al termine, il sindaco di Ancona Daniele Silvetti, ha dato lettura del messaggio inviato dal Ministro per l'Università e Ricerca, Anna Maria Bernini. “L'Erasmus è un abbraccio. È l'idea forte, moderna, di un'Università che non sta chiusa dentro "quattro mura" ma che connette la gioventù che torna a casa con un'esperienza per la crescita. Come studenti, ma anche come persone. Sono oltre 720 mila gli studenti italiani che fino ad oggi hanno potuto usufruire di questo programma che li ha portati a formarsi - o ad effettuare un tirocinio - in un altro Paese. Tredici milioni i ragazzi europei coinvolti, che una volta laureati, anche anni dopo, continueranno a considerare Erasmus una delle esperienze più importanti della vita. Erasmus ha anche un valore politico. È infatti una tappa decisiva della crescita dell'Unione europea come comunità di popoli. Un programma nato nel 1987, esattamente trent'anni dopo i Trattati di Roma. E come l'Unione europea ha avuto in un italiano il grande ispiratore, Altiero Spinelli, così anche il Programma Erasmus ha le sue radici nella visione di un'italiana, la pedagogista Sofia Corradi. C'è tanto di noi nella storia di Erasmus, e provo emozione per questo evento così importante che proprio in Italia celebrerà il prossimo anno il senso grande dell'amicizia tra i popoli europei, dove gli ambasciatori sono i nostri ragazzi. Mi riferisco ovviamente al motivo per cui oggi avete promosso questa iniziativa, l'Erasmus Generation Meeting che sarà proprio Ancona ad ospitare.

La candidatura, appoggiata dal Comune di Ancona e dalla Regione Marche, con il parere favorevole del Ministero dell'Università e della Ricerca, è stata approvata dal Consiglio Direttivo di ESN. Ora la candidatura si trasforma in cammino. L'assegnazione ad Ancona non è soltanto un riconoscimento alle Marche e a questa città, alla sua vocazione internazionale, all'entusiasmo della sua sezione ESN fondata undici anni fa da quattro ex studenti Erasmus. È un riconoscimento che viviamo tutti, anche noi come Ministero dell'Università e della Ricerca. Continueremo ad appoggiare questo evento. Perché Erasmus è anche, sempre di più, uno strumento di conoscenza. È anche una crescita dello spirito critico, che è la capacità di accogliere il pensiero degli altri con disponibilità, attenzione, rispetto. Erasmus ha indicato un obiettivo, ha aperto una porta su un'Alta formazione che segua l'intuizione del futuro. Un futuro a cui guardiamo con fiducia. Perché, e questo evento lo dimostrerà, ci sono tanti giovani che hanno capito il valore dell'Università anche come scuola di confronto e luogo di crescita dello spirito critico”.










Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2024 alle 16:39 sul giornale del 23 marzo 2024 - 110 letture






qrcode