counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
articolo

Fano: Al Don Orione pomeriggi speciali con nuovi spazi dedicati a musica, sport e tecnologia

4' di lettura
88

Non corsi, ma spazi da abitare, in cui scoprire interessi e coltivare passioni. Non un’iniziativa per la scuola che la ospita, ma per tutta la città. Non un progetto per ragazzi in preda a un disagio, ma – piuttosto – a sostegno del loro agio. A giudicare da come è stato presentato, ‘Insieme si cresce’ sembra avere una connotazione fortemente costruttiva. Perché non si intende correggere qualcosa o qualcuno, ma stimolare e far stare bene chi intenderà partecipare.

Sport, musica, tecnologia, attività ludiche e famiglia. Sono gli ambiti in cui il progetto intende svilupparsi, grazie al lavoro dell’Istituto Don Orione di Fano. Tutto è cominciato da un’iniziativa della presidenza del consiglio dei ministri, che ha lanciato un bando per finanziare iniziative mirate al benessere psicofisico dei bambini e degli adolescenti. L’Ente Nazionale Don Orione si è aggiudicato questi fondi, anche grazie al supporto dell’Ambito Territoriale Sociale 6 e dell’Oratorio dell’Immacolata.

I destinatari sono ragazzi e ragazze fanesi tra gli 11 e i 17 anni. Il progetto è rivolto agli studenti dello stesso istituto, ma anche a coloro che aderiranno attraverso i canali dell’ATS 6 e dell’oratorio in questione. Particolare attenzione verrà riservata ai più fragili, a chi è a rischio di emarginazione sociale o di abbandono scolastico per gravi difficoltà familiari, sociali, culturali o economiche, ma anche a chi ha difficoltà nell’apprendimento che possono compromettere il benessere e la crescita.

Nello specifico il progetto prevede di realizzare i seguenti quattro spazi aggregativi – operativi dal 21 marzo e rigorosamente gratuiti - in orario extrascolastico:
SPAZIO BREAK: con la supervisione/facilitazione di un educatore, accoglie adolescenti che si troverebbero soli a casa dopo l’orario scolastico. Spazio Break sia come luogo che favorisce il raccordo con le attività ludico sportive e laboratoriali offerte in orario pomeridiano sia come spazio di dialogo e relax apparentemente “disimpegnato” ma utile per costruire riferimenti educativi che ai destinatari del progetto mancano. Lunedì - venerdì 14.00-17.00. Da marzo 2024 a marzo 2025
SPAZIO SOUND: luogo nel quale sviluppare talenti artistici e creatività nei partecipanti, dedicato alla creazione e studio di musica di ogni genere, all’apprendimento informale della musica di insieme, riproduzione del suono e uso di strumenti musicali e multimediali. L’attività è condotta dall’insegnante esperto in strumentazione multimediale-musicale che coordina l’allestimento dello spazio come sala prove/sala registrazione con strumentazione di base per esibizione all'aperto in programma durante l’evento finale. Due volte alla settimana, 15.00-17.00. Da marzo 2024 a marzo 2025.
SPAZIO SPORT: spazi esterni alla Scuola per attività di squadra che rafforzino l’autodisciplina, abilità motorie, gioco di squadra e regole dello stare insieme. Le attività saranno condotte da due insegnanti di educazione fisica. Due volte alla settimana, 15.00-17.00 Da marzo 2024 a marzo 2025
SPAZIO HI-TECH: il percorso, condotto da un esperto in informatica e coding, è uno spazio in cui accrescere talenti nel campo dell’informatica, robotica e multimedialità e sviluppare digital skills nei partecipanti attraverso l’esperienza sul campo dell’utilizzo di apparecchiature HI-TECH. Due volte alla settimana, 15.00- 17.00, da marzo 2024 a marzo 2025.
SPAZIO ALLE FAMIGLIE: sportello per il sostegno alla genitorialità, attivo in modalità remota attraverso la Piattaforma dell’Ente. Il percorso, condotto da esperti in materia, si articola in 10 incontri mensili nei quali si affrontano differenti tematiche centrate sulle dinamiche adulti-adolescenti. Incontri mensili in orario 18.00 – 19.30. Lo stesso orario può subire variazioni in fase di costituzione del gruppo, in funzione delle richieste dei genitori partecipanti. Da maggio 2024 a marzo 2025.

“Si tratta di un progetto coinvolgente e importante – ha spiegato il presidente dell’ATS 6 Dimitri Tinti -, perché creare una comunità educante significa anche sostenere questi spazi utili anche per la creazione di cittadini più attivi, solidali e consapevoli. Oggi è il primo giorno di primavera, e credo sia di buon auspicio. Ricordo inoltre che domani inaugureremo il primo centro per i genitori dell'Ambito, in linea con lo spirito di questo progetto”.

Secondo il preside del Don Orione Roberto Giorgi, i giovani sono troppo spesso al centro di cronache negative. “Vogliamo proporre dei nuovi spazi in cui potranno canalizzare le loro energie e risorse – ha dichiarato -, tutto in sintonia con la mission dell’istituto, fondato nel 1895 proprio per accogliere i giovani e fornire loro nuove possibilità di benessere e di sviluppo personale”.





Questo è un articolo pubblicato il 21-03-2024 alle 16:27 sul giornale del 22 marzo 2024 - 88 letture






qrcode