counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
comunicato stampa

Ancona: Era ai domiciliari ma si trovava in una sala scommesse, nei guai un 40enne

1' di lettura
98

La ludopatia, ovvero la dipendenza da gioco, è una condizione di notevole gravità, che può arrivare a compromettere in modo molto serio la qualità di vita di una persona e quella dei suoi familiari, e che, secondo le ultime statistiche nazionali, può colpire anche i minori.

La Polizia di Stato rivolge particolare attenzione al fenomeno, attraverso mirate attività di contrasto e prevenzione della ludopatia, soprattutto tra i giovanissimi. Proprio in quest’ottica, il Questore di Ancona, Cesare Capocasa, ha disposto l’effettuazione, negli scorsi giorni di capillari servizi di controllo delle sale scommesse, in termini di regolarità delle licenze, ma anche e soprattutto a tutela dei minori.

Durante questi controlli, un uomo, italiano di circa 40 anni ,sottoposto alla misura alternativa alla detenzione con divieto di frequentare locali serali e sale gioco è stato sorpreso proprio all'interno di una sala scommesse di Ancona. L'uomo non è sfuggito agli occhi vigili della squadra amministrativa della Questura dorica e per questo il Tribunale di sorveglianza gli ha revocato l'affidamento rimettendolo alla detenzione domiciliare. L'uomo era stato notato dai poliziotti più volte entrare ed uscire da una sala giochi e scommesse, ove non poteva recarsi per ordine della magistratura. Il tribunale, oltre ad averlo sottoposto nuovamente ai domiciliari, gli ha annullato parte del periodo di affidamento in prova, come se non lo avesse mai svolto, per cui ora lo dovrà scontare a fine pena.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-03-2024 alle 14:14 sul giornale del 16 marzo 2024 - 98 letture






qrcode