counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Vitri (PD): "L’aggiornamento del Piano regionale dei rifiuti metta urgentemente un punto alla discarica di Riceci"

2' di lettura
318

vitri discarica

Proseguono giustamente- dichiara la Consigliera regionale Micaela Vitri- le proteste contro il progetto della maxi discarica da 5 milioni di tonnellate di rifiuti produttivi a Riceci. Ciò che però continuò a non spiegarmi è perché la Regione non voglia metterci un punto. Per l’Unione europea le discariche sono fuori legge.

Perché la Giunta Acquaroli non presenta subito il nuovo piano gestione rifiuti in linea con le misure europee? L’Assessore Aguzzi il 4 febbraio 2021 dichiarava: “Porterò presto in Giunta la delibera con le linee di indirizzo, dando così effettivamente inizio al nuovo iter per l’adeguamento del piano regionale dei rifiuti della Regione Marche alle direttive comunitarie del 2018 in materia di economia circolare. Un passo fondamentale e atteso non ulteriormente derogabile, di cui questa amministrazione intende farsi immediatamente carico, e che auspicabilmente riusciremo a realizzare nei prossimi mesi”

Sono passati tre anni. Ora invece temporeggia, mentre il Genio Civile di cui è responsabile (guidato da una nuova dirigente nominata proprio da Aguzzi) invia alla Provincia il documento a favore della proroga per i rilievi ad Aurora. Da semplice cittadina la vedo come una pressione, per mettere in difficoltà la Provincia.

L’Unione Europea impone ai Paesi membri di conferire in discarica solamente il 10% dei rifiuti entro il 2035; mentre nelle Marche le richieste di costruire impianti di smaltimento dei rifiuti hanno iniziato a proliferare dal 2021, quando è scaduto il Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti. Da tre anni- incalza Vitri- l’Assessore Aguzzi ne promette l’aggiornamento, ma ad oggi sappiamo solo che è stata incaricata la ditta Oikos di Milano, a cui la Regione ha già pagato una prima tranche di circa 120.000 euro. Dopo l’atto ispettivo che ho presentato il 3 agosto, a breve arriverà in Aula un’altra mia interrogazione per spronare la Giunta a stringere i tempi.

Ci sono tante leggi alle quali la giunta ha dato carattere di urgenza, senza motivi reali, mentre in questo caso il piano gestione rifiuti potrebbe mettere un punto definitivo alla discarica di Riceci. Se questo governo regionale vuol fare un termovalorizzatore, come già annunciato in III Commissione consiliare, lo dica apertamente prendendosi le proprie responsabilità senza nascondersi dietro a un dito. Nell’assenza di strategie e obiettivi chiari da parte della Regione, le richieste dei privati continueranno ad aumentare.

Come avviene in ogni Regione-conclude Vitri- i piani provinciali dovranno adeguarsi a quello regionale che da le linee su come e dove saranno smaltiti i rifiuti.



vitri discarica

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-03-2024 alle 15:33 sul giornale del 15 marzo 2024 - 318 letture






qrcode