counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
articolo

Senigallia: troppo costosa la manutenzione della complanare. Il sindaco, "Cerchiamo un soggetto terzo per la gestione"

1' di lettura
70

complanare senigallia

La complanare troppo costosa da gestire per le casse comunali. Un "fardello" da sempre noto dal momento che, fin dalla sua realizzazione, fu stabilito che pure essendo di proprietà statale, la manutenzione straordinaria fa capo al Comune.

Se fino a qualche tempo fa i problemi strutturali delle due bretelle complanari erano “gestibili” e potevano essere sufficienti interventi di manutenzione ordinaria (comunque costosi per le casse comunali), man mano che passa il tempo l'infrastruttura necessita di lavori sempre più consistenti. E questo mette il Comune in serie difficoltà.

In Consiglio Comunale, giovedì pomeriggio in risposta ad una interrogazione della consigliera PD Ludovica Giuliani che chiedeva i tempi della sistemazione delle buche presenti lungo la complanare, il sindaco Massimo Olivetti ha ribadito il problema. “La complanare di Senigallia rappresenta una anomalia perchè è il Comune che si è fatto carico della manuntezione, ordinaria e straordinaria, pur dovendo essere a carico di Anas -ricorda il primo cittadino- stiamo gestendo una manutenzione estremamente onerosa e stiamo dialogando con Anas e gli enti terriotirali competenti affinchè possano farsene carico loro. La cura del manto stradale e il taglio della vegetazione sono sempre più costosi e la complanare diventa sempre più vecchia. Stiamo lavorando affinchè possa essere gestita da un soggetto terzo”.

“Martedì mattina la complanare sarà chiusa perchè faremo alcuni piccoli lavori di sistemazione di alcune buche -aggiunge l'assessore ai lavori pubblici Nicola Regione- e sono in corso progetti e preventivi per una manutenzione straordinaria ma per questo servono risorse ingenti che non abbiamo”.



complanare senigallia

Questo è un articolo pubblicato il 14-03-2024 alle 21:36 sul giornale del 15 marzo 2024 - 70 letture






qrcode