counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ECONOMIA
comunicato stampa

Export Marche 2023: sostanziale tenuta al netto del farmaceutico, continuano a crescere moda e nautica

4' di lettura
96

"L'export marchigiano, al netto del farmaceutico e in lieve flessione rispetto alla buona annata del 2022, è in sostanziale tenuta in linea col sistema Italia in equilibrio su uno 0% di crescita delle esportazioni anno su anno" è il commento del Presidente della Camera di Commercio delle Marche Gino Sabatini.

"Se la performance negativa del chimico farmaceutico, le cui fluttuazioni sono note, non fa troppo notizia colpisce invece il dato del comparto moda buono nel suo complesso (+5,6), e trainato soprattutto dall'export di cuoio conciato e lavorato (+13,6%) che determina l'andamento positivo delle province di Macerata (+3,2%) e Fermo (+6,8%). Si conferma a fine 2023 anche la corsa della nautica, che continua a crescere e segna un +14,3% sullo scorso anno"

Tiene e cresce con moderazione anche il mobile arredo "con il supporto operativo della nostra azienda speciale Tecne siamo impegnati in questi mesi nel sostegno alle imprese sui nuovi mercati esteri su cui crescere, ad esempio quello arabo, per i settori di mobile, edilizia residenziale e housing" ricorda Sabatini che a proposito di mercati, e di un settore cruciale per l'economia marchigiana, sottolinea " la crescita delle esportazioni del comparto tessile abbigliamento pelli e accessori verso la Francia (+24,6%) che è il primo Paese di sbocco, e Regno Unito (+11,6%)". Hanno contribuito all'andamento positivo della moda in particolare anche Hong Kong, Taiwan Spagna e Turchia. I prodotti della nautica marchigiana sono stati diretti soprattutto verso USA, Svizzera , Isole Cayman e Regno Unito. "Anche nel 2024" prosegue Sabatini "continua la nostra collaborazione con la Regione Marche, tramite apposita convenzione sull'internazionalizzazione, per realizzare iniziative congiunte sui mercati di interesse"

Esportazioni delle Marche anno 2023

Valore provvisorio: 19.687,0 milioni di euro

Variazione rispetto al 2022 : -13,9%

Esportazioni al netto di articoli farmaceutici chimico medicinali botanici: 13.124,3 mln euro; -2,0%

Settori che hanno dato il maggior contributo a frenare il calo tendenziale:

  1. Mezzi di trasporto : 1.388,3 mln euro +14,3%
  2. Tessile, abbigliamento pelli e accessori : 2.475,1 mln euro +5,6%
  3. Computer, apparecchi elettronici e ottici : 360,1 mln euro +7,4%
  4. Prodotti delle altre attività manifatturiere : 933,7 mln euro +1,7%
  5. Prodotti alimentari, bevande e tabacco : 432,9 mln euro +3,4%

Settori che hanno maggiormente contribuito al calo tendenziale:

  1. Articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici : 6.562,7 mln euro (-30,7% rispetto al 2022)
  2. Metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti : 1.714,3 mln euro -9,6%
  3. Macchinari e apparecchi nca : 2.277,6 mln euro -6,2%
  4. Coke e prodotti petroliferi raffinati : 156,7 mln euro -48,2%
  5. Articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi : 751,2 mln euro -10,8%
  6. Legno e prodotti in legno; carta e stampa: 462,2 mln euro -14,8%

Dettaglio Singoli prodotti

Maggiori contributi positivi alla variazione tendenziale regionale:

  1. Navi e imbarcazioni: 1.191,4 mln euro (+18,6% rispetto al valore del 2022)
  2. Articoli di abbigliamento, escluso l'abbigliamento in pelliccia : 519,9 mln euro (+12,4% rispetto al valore del 2022)
  3. Cuoio conciato e lavorato; articoli da viaggio, borse, pelletteria e selleria; pellicce preparate e tinte : 382,9 mln euro ; +13,6%
  4. Calzature: 1.385,6 mln euro +2,4%.
  5. Macchine per la formatura dei metalli e altre macchine utensili: 549,8 mln euro; +5,4%
  6. Altre apparecchiature elettriche : 66,4 mln euro ; +63,5%
  7. Altre macchine di impiego generale : 710,6 mln euro; +2,4%
  8. Mobili : 646,4 mln euro; +2,5%

Maggiori contributi negativi alla variazione tendenziale regionale:

  1. Medicinali e preparati farmaceutici: 6.557,4 mln euro (-30,6% rispetto al valore del 2022)
  2. Macchine per l'agricoltura e la silvicoltura : 394,5 mln ; -28,4%
  3. Prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio : 156,7 mln euro ; - 48,2%
  4. Metalli di base preziosi e altri metalli non ferrosi; combustibili nucleari : 576,5 mln euro ; - 10,9%
  5. Altri prodotti in metallo : 290,1 mln ; -17,4%
  6. Apparecchi per uso domestico : 679,2 mln ; -7,8%
  7. Articoli in materie plastiche : 472,0 mln euro ; -9,8%

Province marchigiane

L’andamento tendenziale delle esportazioni del 2023 articolato nelle province marchigiane vede un andamento sfavorevole per l’area settentrionale: la provincia di Ancona fa segnare una flessione pari a -3,6%, quella di Pesaro-Urbino è in decremento del -3,7%. Il calo è invece molto più marcato nella provincia di Ascoli Piceno (-28,7%), con un forte contributo sfavorevole all’andamento regionale. Positivi sono invece gli andamenti delle province di Macerata (+3,2%) e Fermo (+6,8%).

Esportazioni delle Marche

TerritorioEsportazioni 2022

Esportazioni 2023

provvisorio

Var. % 2023/2022
Marche 22.867.681.97219.687.046.675-13,9%
Pesaro e Urbino 3.503.257.1783.374.679.152-3,7%
Ancona 5.627.596.0765.424.748.523-3,6%
Macerata 2.102.698.9692.169.888.6163,2%
Ascoli Piceno 10.430.768.6047.432.951.665-28,7%
Fermo 1.203.361.1451.284.778.7196,8%

Fonte dati: ISTAT

Elaborazione: Camera di Commercio delle Marche, Ufficio Studi e statistica

Principali destinazioni di esportazioni manifatturiere (98,4% del totale export) delle Marche nel 2023

  1. Cina 3.791,6 mln euro erano 772,4 mln euro nel 2022
  2. Stati Uniti 1.733,7 mln euro -33,2%
  3. Francia 1.481,9 mln euro -9,6%
  4. Germania 1.448,9 mln euro -40,4%
  5. Belgio 1.373,9 mln euro -64,2%

I valori della Cina e del Belgio sono costituiti in misura molto rilevante dai medicinali e preparati farmaceutici, rispettivamente 92% e 81%. Le esportazioni di medicinali e preparati farmaceutici hanno comunque influito sulle variazioni di numerosi tra i principali mercati, sia positivamente sia negativamente.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2024 alle 15:36 sul giornale del 13 marzo 2024 - 96 letture






qrcode