counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Carenza servizi per diabetici, Biancani: "Pazienti costretti a ricorrere al privato o ad andare fuori regione"

2' di lettura
42

Con un nuova interrogazione Andrea Biancani (Pd), Vicepresidente del Consiglio regionale, segnala i disagi vissuti dalle persone affette da diabete per il rinnovo della patente e per svolgere visite di controllo, e rilancia la sua proposta di creare una "Cittadella del diabete" sperimentale a Pesaro.

«Purtroppo – afferma Biancani – sono stato costretto a presentare una nuova interrogazione, perché a distanza di un anno dalla precedente la situazione non è cambiata, anzi è peggiorata. Ancora oggi manca una vera e propria presa in carico del paziente e i cittadini devono fare i conti con la frammentazione delle prestazioni e la carenza di personale. Molte persone affette da diabete sono costrette a ricorrere al privato o alla mobilità passiva anche per visite periodiche, come quelle necessarie per il rinnovo della patente di guida». Per ottenere il rinnovo della patente le persone affette da diabete devono presentare un certificato redatto non più di tre mesi prima da un diabetologo, il quale valuta il rischio alla guida dell'auto, in relazione allo sviluppo della malattia. Il certificato viene a sua volta rilasciato dallo specialista solo dopo la verifica di alcuni esami ematochimici e strumetali aggiornati (fondo dell’occhio, elettrocardiogramma).

"A causa delle tempistiche lunghe ed incerte, molti pazienti diabetici sono costretti a rivolgersi a specialisti diabetologi privati e ad effettuare gli accertamenti preliminari a pagamento. Pur di non pregiudicare la possibilità di guidare l'auto, spesso usata anche per andare al lavoro, molti o ricorrono agli ambulatori privati o vanno fuori regione. Tutto questo è penalizzante e discriminante e stiamo parlando di una patologia, il diabete, che interessa circa 80mila persone nelle Marche. Sarebbe opportuno prevedere delle procedure di prenotazione dedicate per i pazienti diabetici e per gli altri malati affetti da malattie croniche (cardiache, oculari, renali) che devono rinnovare la patente con prescrizioni particolari". Biancani sollecita aggiornamenti anche "sul rafforzamento della rete della diabetologia marchigiana, previsto nel Piano socio-sanitario della Regione, e sulla proposta di un modello organizzativo 'Cittadella del diabete' a Pesaro".

"Una struttura sperimentale – precisa Biancani - dove concentrare in giorni prefissati la presenza degli specialisti, per consentire di effettuare nella stessa sede e nella stessa data più visite, in collaborazione con i Centri di diabetologia della AST Pesaro-Urbino. Il progetto pilota, conclusa la sperimentazione, potrebbe essere ampliato al resto della regione, superando una dannosa frammentazione, evitando aggravi di costi a carico dei cittadini e risparmiando tempo prezioso per gli accertamenti, con beneficio dei diabetici e delle loro famiglie». L'interrogazione è stata sottoscritta anche dalla consigliera Micaela Vitri e dal gruppo Pd.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2024 alle 18:22 sul giornale del 13 marzo 2024 - 42 letture

All'articolo è associato un evento






qrcode