counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Senigallia: via libera alla vasca idromassaggio, dopo 14 anni il Tar dà ragione all'Hotel Metropol

1' di lettura
380

Sì all'idromassaggio dell'hotel a 4 stelle sul lungomare Da Vinci. Dopo 14 anni di contenzioso, tra Comune e proprietà, il tar Marche ha sentenziato su una diatriba annosa.

La vicenda inizia nel 2009 quando la proprietà dell'hotel Metropol presenta in Comune una richiesta di sanatoria per una vasca idromassaggio, realizzata esternamente all'edificio, di 5,55 metri per 5,95. Il no alla sanatoria era arrivato dal Comune in base al parere contraro fornito dalla Soprintendenza. Di qui la decisione della proprietà di impugnare il provvedimento ricorrendo al Tar e ottenendo una sospensiva. Ora, a distanza di 14 anni, il Tar marche ha accolto il ricorso presentato dal Metropo sas.

Il Triubale Amministrativo regionale spiega che "il parere espresso dalla Soprintendenza in data 20.10.2009 è del tutto errato e pretestuoso poiché il Sovrintendente afferma che alla documentazione non era stato allegato il certificato attestante la conformità urbanistica la cui produzione presuppone comunque il preventivo assenso sulla compatibilità paesaggistica. Inoltre la Sovrintendenza non precisa quali sarebbero le notevoli ed incongruenti modificazioni del contesto ambientale arrecate dalla realizzazione della vasca lato mare".

Il Tar sottoline inoltre che "come esposto nelle osservazioni depositate dalla ricorrente presso il Comune di Senigallia la vasca si integra perfettamente nel contesto ambientale non provocando alcuna incompatibilità paesaggistica, poiché essa non si trova sul versante lato mare ma su quello lato ferrovia" e precisa che "la giurisprudenza ha avuto modo di chiarire che nell'ambito del procedimento di autorizzazione paesaggistica il parere vincolante della Soprintendenza deve essere puntualmente e congruamente motivato e, in caso esso sia negativo, deve esplicitare le effettive ragioni di contrasto".



Questo è un articolo pubblicato il 11-03-2024 alle 11:59 sul giornale del 12 marzo 2024 - 380 letture






qrcode