counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Ricerca e innovazione, a Fano si presentano due importanti misure di politica attiva del lavoro

3' di lettura
32

Sarà Fano la cornice in cui si terrà il seminario di presentazione di due importanti misure di politica attiva del lavoro proposte da Regione Marche grazie alle risorse del PR 21-27 del FSE+ Marche, “Borse Ricerca” e “Start&Innova Giovani”.

L’incontro dal titolo “Ricerca e innovazione per costruire futuro” si terrà alle ore 15.00 di martedì 7 marzo presso il TAG hotel con l’obiettivo di illustrare questi due nuovi interventi che, grazie alla sinergia con il mondo delle imprese e il coinvolgimento delle università marchigiane, degli incubatori e degli acceleratori d’impresa, puntando su competenze, conoscenze, ricerca e innovazione, intendono creare un’occupazione qualificata ad alto valore aggiunto, capace di dare nuovo futuro ai tradizionali settori produttivi regionali.

“Grazie a questi due avvisi la Regione Marche intende creare opportunità di occupazione rivolte ai giovani laureati (e per Start&Innova Giovani anche laureandi) e supportare le loro idee imprenditoriali, partendo dalle competenze scientifiche e tecnologiche acquisite nel percorso universitario, dando centralità alla ricerca, alla sperimentazione e all’innovazione”, afferma l’assessore regionale alle Politiche del Lavoro e alla Formazione, Stefano Aguzzi.

“Abbiamo voluto presentare insieme questi interventi proprio perché ad accomunarli sono la sinergia tra imprese, istituzioni e università e la capacità di immaginare nuove prospettive di sviluppo per diversi settori produttivi”.

Le “Borse Ricerca”, rivolte a giovani laureati under 36 disoccupati e residenti nella Regione Marche, si concretizzano con la realizzazione di un progetto di ricerca presso un’impresa, uno studio o un’associazione in grado di valorizzare il trasferimento di competenze scientifiche e tecnologiche, sviluppare temi e risultati collegati a processi, prodotti e servizi basati sulle nuove tecnologie, apportare al territorio (in special modo ai borghi) sviluppo e innovazione. La durata della borsa è di 12 mesi con un’indennità pari a complessivi 12 mila euro. Lo stanziamento complessivo relativo all’avviso “Borse Ricerca” è di 8 milioni di euro suddiviso sulle annualità 2023- 24- 25.

Il Bando “Start&Innova Giovani”, del valore complessivo di € 5.000.000,00 sulle annualità 2023-2024, sostiene i giovani laureati e laureandi disoccupati under 36 in un percorso di auto-impiego e auto-imprenditorialità negli ambiti della Strategia regionale di specializzazione intelligente (Casa e Arredo ed Ambienti di vita | Engineering e Meccanica |Prodotti e servizi per la cultura e l’educazione | Economia dei servizi e del turismo | Sistema Moda e Persona | Sistema agroalimentare | Prodotti e servizi per la salute) attraverso l’erogazione di un’agevolazione per la creazione di start up innovative, anche provenienti dal mondo della ricerca (spin off universitari).

Per ciascuna start-up/spin off è previsto un solo finanziamento a fondo perduto pari ad € 40.000,00. Dopo i saluti di benvenuto, i lavori saranno aperti dall’assessore Aguzzi, cui seguiranno gli interventi di Roberta Maestri - Dirigente Settore Servizi per l’Impiego e Politiche del Lavoro Regione Marche che contestualizzerà gli interventi nella più ampia cornice del PR FSE + Marche 21-27, delle funzionarie del Settore Servizi per l’Impiego e politiche del lavoro Regione Marche Simona Traini - che illustrerà l’avviso PR FSE+ “Borse Ricerca” e Simona Pasqualini che illustrerà l’avviso PR FSE+ “Start&Innova Giovani”. La seconda parte del pomeriggio sarà dedicata alla Tavola rotonda alla presenza dei beneficiari delle due misure nell’attuale e precedente periodo di programmazione europea che avranno modo di condividere la loro personale esperienza.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2024 alle 18:45 sul giornale del 07 marzo 2024 - 32 letture






qrcode