counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Jesi: In un esercizio commerciale in via Buozzi, in vendita sugli scaffali prodotti scaduti da mesi, sanzionato

2' di lettura
730

Nella giornata di martedì, nel pomeriggio, personale volanti del Commissariato di Jesi insieme alle unità cinofile antidroga della Questura di Ancona ed al personale della polizia municipale jesina, nell’alveo delle direttive del Questore, hanno attuato un servizio straordinario di controllo del territorio , per la prevenzione dei reati in materia di stupefacenti e contro l’incolumità pubblica specie in corrispondenza dei luoghi di maggior concentramento di persone.

Con l’impiego dei cani Imperator ed Hermes, sono state attentamente monitorate e setacciate le aree più sensibili della città, a rischio criminalità, ed in particolare: Via Setificio, via Granita, quartiere San Giuseppe, Piazzale San Savino, Via Calabria, Via Buozzi. Al contempo, sono state effettuate identificazioni a campione continuo con ispezioni e controlli in 3 esercizi commerciali, a stretto contatto coi cittadini per rendere più tangibile la percezione di sicurezza dei cittadini.

110 le persone identificate, 10 le persone positive ai controlli, 52 i veicoli controllati, 3 ispezioni e controllo stupefacenti che hanno dato esito negativo, 3 gli esercizi commerciali controllati, di cui 2 sanzionati, 4 Illeciti amministrativi contestati, per un importo complessivo di circa 10.000 euro.

In particolare, in un esercizio in via Buozzi, è stata riscontrata la messa in vendita negli appositi scaffali di prodotti scaduti da mesi, la mancata etichettatura con traduzione in italiano su 77 prodotti alimentari esteri , la mancata etichettatura con traduzione in italiano su 25 extension per capelli privi anche di indicazioni sanitarie, la mancata comunicazione dell’installazione/attivazione di apparecchio distributore di bevande. Si è proceduto, pertanto, al sequestro amministrativo cautelare dei prodotti ed alla diffida ad apporre entro 10 giorni le etichettature con traduzione in italiano a quelli che ne erano privi. In altro esercizio, in via Calabria è stata riscontrata la presenza di una bilancia utilizzata per pesare i prodotti in vendita con bollino scaduto nel novembre 2021. Si è proceduto, in entrambi gli esercizi, alla contestazione delle violazioni accertate per un importo complessivo di circa 10.000,00 euro.



Questo è un articolo pubblicato il 28-02-2024 alle 10:32 sul giornale del 29 febbraio 2024 - 730 letture






qrcode