counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Jesi: irregolare e con precedenti, occupa abusivamente un vecchio negozio. Moldava accompagnata in frontiera

1' di lettura
138

immigrazione

Un altro soggetto pericoloso per l'ordine e la sicurezza pubblica è stato allontanato dal nostro territorio. Infatti i poliziotti della Questura hanno dato esecuzione ad una espulsione amministrativa nei confronti di una cittadina moldava senza fissa dimora, con accompagnamento immediato alla frontiera.

Il fatto ha origine nel pomeriggio dello scorso sabato, quando alcuni esercenti nel quartiere San Giuseppe segnalavano alla polizia locale di Jesi la presenza di ignoti all'interno di un negozio non più utilizzato. Il primo intervento non dava alcun esito se non verificare la circostanza che rappresentava in modo evidente una situazione di occupazione abusiva da parte di alcuni soggetti in quel momento irreperibili. Nella prima mattinata di lunedì, avuta la collaborazione del fabbro dell'amministrazione di condominio essendo chiusa la porta di ingresso internamente, si accedeva ai luoghi. Dentro vi erano due soggetti: un uomo ed una donna. Il primo era un cittadino rumeno, mentre la seconda moldava, entrambi senza fissa dimora. Entrambi sono stati denunciati per occupazione abusiva e l'immobile chiuso in modo efficiente direttamente dalla proprietà. La donna denunciata anche per clandestinità veniva accompagnata dapprima al Commissariato di Jesi per il fotosegnalamento e successivamente presso l'ufficio immigrazione della Questura.

L'uomo, regolare sul territorio, è stato invitato a recarsi presso i servizi sociali per essere sostenuto. La donna invece, irregolare sul territorio e con precedenti, veniva accompagnata dai poliziotti della Questura presso l'aeroporto di Bologna con destinazione Moldavia.



immigrazione

Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2024 alle 15:42 sul giornale del 28 febbraio 2024 - 138 letture






qrcode