counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Foibe, Antonini: "Perplessità sull'incontro con lo storico Eric Gobetti ad Ascoli"

2' di lettura
168

Desidero esprimere i miei dubbi e le mie perplessità sull'incontro con lo storico Eric Gobetti che si terrà domani, venerdì 23 febbraio, ad Ascoli Piceno, alla Cartiera Papale, alla presenza, fra l'altro, di diverse scolaresche della città su un tema assolutamente delicato e di grande sensibilità, come quello delle foibe.

Tema che sarà trattato dallo studioso alla luce delle sue personali tesi storiografiche al riguardo. In base ad una evidenza storica inconfutabile e sulla forza di moltissime testimonianze raccolte nel tempo, appare - invece - sempre più urgente e irrinunciabile sostenere la cultura della verità e della testimonianza con l'obiettivo di proseguire la libera ricerca del vero depurata da qualsivoglia forzatura ideologica o di parte, cercando, nel contempo, di far luce su una tragedia assoluta e indescrivibile come è stata quella delle foibe. Non a caso, come ha anche ricordato bene sulla stampa l'On. Latini, in tale direzione è radicato e assoluto l'impegno delle Istituzioni che proprio su tale tema hanno approvato, di recente, uno specifico Disegno di Legge per incentivare, sempre più, la piena e totale "Promozione della conoscenza della tragedia delle foibe e dell'esodo giuliano-dalmata".

Su questo argomento, così delicato e centrale, vorrei menzionare anche le parole illuminanti del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che in occasione della Celebrazione del “Giorno del Ricordo” ha rimarcato il peso e i riflessi di una "tragedia che non può essere dimenticata", che vide tantissimi nostri connazionali essere coinvolti in una "vicenda storica complessa", profondamente dolorosa e carica di oblio. Si tratta per questo di un impegno di grande rilevanza e di enorme sensibilità che tutti noi, in primis le Istituzioni, siamo chiamati a portare avanti, con coraggio e grande spirito di libertà, soprattutto a favore delle nuove generazioni che sono invitate a proseguire, fin da ora, questa meritoria e concreta opera di difesa della memoria storica che è parte integrante dello straordinario patrimonio culturale, civile e ideale del nostro Paese.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-02-2024 alle 18:21 sul giornale del 23 febbraio 2024 - 168 letture






qrcode