counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Colli al Metauro: rubati quattro calici nella chiesa di Tavernelle. Il parroco: "Spero non li usino per celebrare messe nere"

1' di lettura
578

Hanno rotto una porta di vetro con una mazza, poi sono entrati, hanno raggiunto l'armadietto dove vengono conservati gli oggetti sacri e hanno rubato quattro calici color oro. È successo la scorsa settimana a Tavernelle di Colli al Metauro, nella sacrestia della chiesa di Santa Maria Immacolata.

I ladri hanno lasciati al loro posto altri calici, che ai loro occhi devono essere parsi di minor valore. Altri oggetti trafugati sono stati poi abbandonati in un cestino dei rifiuti. I carabinieri stanno indagando su quella che pare essere stata un'azione mirata: chi ha agito sapeva evidentemente dove e come muoversi.

L'atto sacrilego ha indotto il parroco - Don Piergiorgio Sanchioni – a una doppia preoccupazione: a quella per il furto si aggiunge infatti anche quella per eventuali messe nere celebrate proprio utilizzando i calici rubati.



Questo è un articolo pubblicato il 19-02-2024 alle 16:18 sul giornale del 20 febbraio 2024 - 578 letture






qrcode