counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Cupramontana: droga, prima arrestano la moglie dell'ex latitante e poi il genero

2' di lettura
294

Operazione antidroga a Cupramontana, i carabinieri hanno arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti un 34enne campano, trovato in possesso di quasi due chili di hahish.

Nella giornata di mercoledì i carabinieri di Cupramontana hanno arrestato un 34enne campano residente in paese, nella cui abitazione sono stati rinvenuti 2 panetti di hashish per un peso complessivo di 1,8 kg e 58 grammi di cocaina.

Il fermo è scattato poche ore dopo l'arresto della suocera, moglie di Salvatore Fontana, 53enne palermitano residente anche lui a Cupramontana che era stato arrestato nel novembre scorso in Spagna, dove era latitante, in seguito ad una operazione che aveva smantellato un traffico di droga dalla Germania alle Marche. La donna è stata trovata in possesso di alcuni grammi di cocaina nascosti nelle parti intime durante la perquisizione all'ingresso del carcere di Viterbo, dove era andata a trovare il marito che sta scontando una pena a 8 anni di carcere.

Dal suo arresto sono scattati i controlli a Cupramontana. I carabinieri della locale stazione si sono presentati nell'abitazione che la figlia della donna condivide col compagno (e i loro due bambini): da una prima perquisizione non è emerso nulla e il 34enne netturbino ha consegnato spontaneamente ai militari 3 grammi di hashish, dicendo che erano per uso personale. Poi dalla perquisizione della casa della suocera sono spuntati materiale per il confezionamento della droga, due bilancini di precisione, sei cellulari e un quaderno con annotate cifre in denaro e numeri telefonici. I militari sono quindi tornati a casa del 34enne per un controllo più approfondito e hanno rinvenuto in un armadio la cocaina e i panetti di hashish.

Il 34enne, che ha negato che lo stupefacente fosse suo, è stato arrestato. Nella giornata di giovedì il fermo è stato convalidato dal giudice che ha disposto per l'uomo i domiciliari con un permesso di uscita negli orari di lavoro.



Questo è un articolo pubblicato il 09-02-2024 alle 16:44 sul giornale del 10 febbraio 2024 - 294 letture






qrcode