counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Ciccioli (FDI): "Già al lavoro per realizzare l'Ultimo Miglio dopo 40 anni di paralisi della Sinistra"

2' di lettura
168

“Ai nostri annunci, seguono sempre i fatti, che ne dica il Pd.

Questa mattina, infatti, sono intervenuto a una riunione operativa a seguito dell’affidamento dei lavori per l’entrata e l’uscita dal porto di Ancona, alla quale erano presenti tutti i soggetti interessati: Regione, Anas, Rfi, ministero dell’Ambiente, ministero delle Infrastrutture, Comune e Autorità portuale. Voglio ringraziare e fare un plauso a tutti i partecipanti per come fattivamente si sono attivati, a partire dall’architetto Monica Pasca (ministero dell’Ambiente), ing. Paolo Testaguzza dell’Anas e l’ing. Simone Perticarini di Rfi.

A differenza dei 40 anni di paralisi che sono quasi totalmente imputabili alla Sinistra, in pochi giorni si stanno già compiendo passi concreti per la realizzazione del cosiddetto Ultimo Miglio, una nuova infrastruttura stradale lunga 2,5 km che collegherà in modo diretto la SS16 con la via Flaminia nei pressi del porto, bypassando il centro abitato di Torrette e l’area ospedaliera, con tempi di percorrenza stimabili in 3 minuti. Il tracciato finanziato e aggiudicato con 148 milioni di euro va dall’autostrada, nuovo casello di Ancona centro a Casine di Paterno, fino alla vecchia Flaminia, alla frana Barducci e poi l’ingresso al Porto di Ancona.

Al termine della riunione è stato effettuato un sopralluogo sulle aree interessate dal cantiere. Finalmente, si stanno compiendo passi in avanti anche per quel meno di un chilometro che va dalla frana alla baia di Marina Dorica. Molto più che un raccordo, visto che sono previste opere quali: una scogliera e un piccolo riempimento di 50 metri, l’avanzamento dei binari e il raddoppio del tracciato stradale, separato, questo destinato al traffico del porto e l’altro al traffico cittadino e locale. Con il combinato disposto di entrambe le infrastrutture, si libera Ancona dai mezzi pesanti.

Il sogno diventa realtà e non certamente per quelli che c’erano prima che si sono limitati a parlare. Basti pensare come le Ferrovie siano in attesa da oltre 4 anni della valutazione di impatto ambientale. Ennesima colpa riconducibile, in modo particolare, all’ex ministro dell’Ambiente del Movimento 5 stelle, Sergio Costa, che aveva sostituito la commissione senza un apparente motivo. Ma anche colpa dell’inerzia dell’Amministrazione comunale a guida Pd in molti settori, soprattutto per l’attività progettuale e infrastrutturale. La Giunta di centrodestra, guidata da Francesco Acquaroli, ha dimostrato come il recupero del gap infrastrutturale stia procedendo a grandi passi e senza sosta”.

Queste le dichiarazioni del consigliere di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale delle Marche, Carlo Ciccioli, al termine della riunione operativa odierna.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2024 alle 17:35 sul giornale del 07 febbraio 2024 - 168 letture






qrcode