counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Ostra Vetere: rissa al termine della partita di seconda categoria, Daspo per un dirigente dell’Olimpia Ostra Vetere

2' di lettura
220

calcio

Il Questore di Ancona, Cesare Capocasa, ha inflitto un Daspo di un anno a un dirigente dell’Olimpia Ostra Vetere, ritenuto responsabile di condotta pericolosa per l’ordine e la sicurezza pubblica in occasione di una partita di seconda categoria dello scorso 20 gennaio.

Risposta immediata da parte del Questore di Ancona, il quale, nell’ambito delle attività volte ad impedire fenomeni di violenza in occasione di manifestazioni sportive, ha firmato il provvedimento di divieto di accesso ai luoghi del territorio nazionale, dove si svolgono tutte le manifestazioni sportive di calcio di qualsiasi categoria, organizzate dalle federazioni sportive e dagli enti e organizzazioni riconosciuti dal Comitato Olimpico Nazionale italiano, compresa la squadra nazionale di calcio.

Il D.A.S.P.O. è stato disposto nei confronti di un Rappresentante della Dirigenza della squadra di calcio Olimpia Ostra Vetere, ritenuto responsabile di condotta pericolosa per l’ordine e la sicurezza pubblica. Infatti l'uomo, il 20 gennaio scorso, presso lo stadio "G.Puerini" di Ostra Vetere, in occasione dell'incontro di calcio con la Trecastelli Polisportiva, valevole per il campionato di II Categoria Marche, ha tenuto una grave condotta violenta nei riguardi di alcuni giocatori avversari e, dopo essere stato allontanato dagli atleti della propria squadra, riproponeva il suo comportamento violento nei confronti di alcuni tesserati della compagine ospite.

A seguito del provvedimento del Questore il predetto Dirigente non potrà accedere nei luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive per un periodo di un anno.

Si rammenta che la violazione è punita con la reclusione da uno a tre anni e la multa da 10.000 euro fino a 40.000 euro.

“Continua l’impegno della Polizia di Stato - commenta il Questore di Ancona - affinché, nell’interesse dell’intera comunità, le manifestazioni sportive si svolgano nel rispetto della legge e assicurando momenti ludici di intrattenimento senza problematiche di sicurezza e/o ordine pubblico”



calcio

Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2024 alle 12:32 sul giornale del 05 febbraio 2024 - 220 letture






qrcode