counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Mangialardi porta in consiglio l’appello lanciato dalla Fiom: “La politica regionale sia unita nel sostenere le proposte dei lavoratori”

2' di lettura
126

Maurizio Mangialardi

“L’appello della Fiom alla Regione non può restare inascoltato. Sappiamo che la partita del futuro del settore dell’elettrodomestico si gioca anche su altri tavoli, ma le istituzioni locali hanno il dovere di non lasciare soli i lavoratori di un comparto così strategico per l’economia marchigiana e della provincia di Ancona in particolare.

Soprattutto va scongiurato nuovi esuberi che, in un territorio già duramente colpito dai processi di deindustrializzazione, aprirebbero una nuova devastante crisi sociale. Questo non è il momento delle divisioni e delle speculazioni politiche: come già accaduto con il caso Elica, vogliamo costruire le condizioni affinché le forze politiche del consiglio regionale si uniscano per sostenere le proposte avanzate dai sindacati. A tal proposito, ho depositato questa mattina una mozione sottoscritta da tutti i consiglieri del Partito Democratico per sostenere la lotta dei lavoratori del settore dell’elettrodomestico e impegnare la giunta regionale a difendere i livelli occupazionali facendosi parte attiva nei confronti del governo nazionale e le grandi aziende interessate”.

A dirlo è il capogruppo regionale del Partito Democratico Maurizio Mangialardi.

“Tra gli impegni che chiediamo alla giunta di assumere - aggiunge Mangialardi - c’è anche l’elaborazione di un programma di finanziamenti regionali specifici per il settore dell’elettrodomestico, sul modello di quanto sta facendo la Regione Friuli Venezia Giulia nella vertenza riguardante il piano di riorganizzazione presentato dal Gruppo Electrolux. Chiederò ufficialmente al presidente dell’Assemblea legislativa delle Marche Dino Latini l’iscrizione urgente di questo atto, così da approvarlo prima del 22 febbraio febbraio, data in cui si terrà la prima riunione del tavolo permanente dedicato al settore dell’elettrodomestico italiano. Vogliamo che il presidente Acquaroli e l’assessore Aguzzi possano presentarsi in quella occasione forti del pieno mandato del consiglio regionale per sostenere le proposte avanzate dal sindacato”.



Maurizio Mangialardi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2024 alle 15:27 sul giornale del 02 febbraio 2024 - 126 letture






qrcode