counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
articolo

Ponti danneggiati dall'alluvione 2022: a febbraio il via i lavori a Vallone, "spallette" per il ponte degli Angeli

2' di lettura
274

In attesa della presentazione ufficiale, venerdì, da parte di Anas e Ministero dei Trasporti del progetto del nuovo ponte Garibaldi, il sindaco Massimo Olivetti annuncia l'avvio dei lavori per la sistemazione del ponte del Vallone, chiuso dopo i danni dell'alluvione del 15 settembre 2022.

“I lavori di sistemazione del ponte di Vallone erano stati inizialmente affidati ad Anas poi la competenza è passata al Consorzio di Bonifica che proprio ieri ci ha comunicato che i lavori partiranno entro il mese di febbraio -ha affermato il sindaco rispondendo ad una interrogazione del capogruppo Pd Dario Romano che chiedeva lo stato dei lavori sui ponti danneggiati dall'alluvione- non so ancora la durata esatta dell'intervento ma i lavori non si protrarranno a lungo dal momento che non riguarderanno tutto il ponte ma solo la parte della spalla”. Il primo cittadino ha confermato che venerdì in Regione Anas e Ministero dei Trasporti presenteranno il progetto del nuovo ponte Garibaldi.

Sul futuro del ponte degli Angeli dell'8 Dicembre la soluzione annunciata dalla Regione non soddisfa nè maggioranza nè opposizione. “Per il ponte degli Angeli dell'8 dicembre si è aperta un'interlucuione importante con il commissario straordinario per l'emergenza e in questo momento la valutazione che stanno facendo è di dotare il ponte di strutture di innalzamento, ossi i martinetti -aggiunge Olivetti- Non nascondo che questa soluzione per il Comune di Senigallia non è la migliore e auspichiamo che il progetto possa essere rivisto con uno che abbia caratteristiche diverse”.

Oltre a dirsi anche lui scettico sui martinetti, il capogruppo dem agginge che “qualcuno deve certificare che il ponte degli Angeli dell'8 dicembre crea problemi e se così non è occorre fare un'altra riflessione”. Romano chiede all'Amministrazione di porre attenzione anche al ponte sulla statale e sul ponte ferrovia, dove Rfi deve togliere i piloni in alveo.



Questo è un articolo pubblicato il 31-01-2024 alle 16:34 sul giornale del 01 febbraio 2024 - 274 letture






qrcode