counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CULTURA
comunicato stampa

Il M A N Marche ospita l’incontro "Il secolo dei lumi: fra storia e mistero nell’Ancona del ‘700"

2' di lettura
86

Venerdì 15 dicembre il M A N Marche avrà il piacere di ospitare l’incontro: Il secolo dei lumi: fra storia e mistero nell’Ancona del ‘700. Andando per antichi palazzi, organizzata con l’Associazione Vista Mare.

Il Settecento, noto anche come secolo dei lumi, fu un periodo di grandi cambiamenti culturali, in cui il progresso coinvolse la scienza, la filosofia, la politica, l’architettura e la morale.

Nell’incontro interverrà Carlo Camangi, che parlerà di Rococò e razionalismo vanvitelliani nell’Ancona del Settecento, attraverso gli eleganti edifici dell’epoca e dei loro progettisti come Carlo Marchionni, Francesco Maria Ciarrafoni e Lorenzo Daretti, architetti affini a Vanvitelli che hanno significativamente plasmato l’immagine urbana del capoluogo marchigiano, rendendolo una città moderna e incline alle novità, lo stile Rococò, mitigato però sempre dal ‘razionalismo’ dell’età dei lumi.

Carlo Bruschi con Ancona nel 1700 e la comunità ebraica: un connubio millenario illustrerà il periodo settecentesco della Comunità Israelitica Anconetana, contraddistinto dalle politiche vessatorie messe in atto dai vari pontefici romani attutite da privilegi locali atti a dare impulso al neoistituito porto franco.

Marco Galezzi con Il Settecento tra luci e misteri racconterà un viaggio tra scienziati, filosofi, artisti, avventurieri, iniziati e massoni: il trionfo della Ragione libera l’uomo dalla schiavitù dei dogmi e lo spinge ad affrontare nuove strade alla ricerca di nuovi paradigmi e verità nascoste.

Infine, Marco Buglioni illustrerà L’arte della liuteria, l’antica arte sapiente della progettazione, della costruzione e del restauro di strumenti ad arco e a pizzico, svelando i segreti di una tecnica artigianale rimasta immutata dai tempi antichi. A farlo sarà un relatore liutaio che, per passione, ha deciso di trasformare la materia in suono.

Ingresso gratuito all'auditorium per la conferenza, accesso al percorso espositivo con biglietto ordinario del Museo.

Posti limitati, prenotazione al numero 071-202602





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-12-2023 alle 14:53 sul giornale del 13 dicembre 2023 - 86 letture






qrcode