counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Ancona: Giovani pericolosi per la sicurezza pubblica, quattro minori avvisati oralmente dal Questore Capocasa

2' di lettura
86

Continua incessante l’attività di prevenzione disposta dal Questore di Ancona, che nei giorni scorsi, ha firmato il suo quarto provvedimento di Avviso Orale nei confronti di un minore, già segnalatosi per fatti specifici che mettono in pericolo la sicurezza pubblica.

Dalle istruttorie effettuate dall’Ufficio Misure di Prevenzione della Polizia Anticrimine è emerso che gli adolescenti colpiti dai provvedimenti si erano già pesantemente evidenziati per precedenti di polizia, di vario titolo: si spazia dalle numerose violazioni del Testo Unico in materia di stupefacenti, alla commissione di delitti contro la personalità dello Stato, contro il patrimonio o attuati con violenza su cose o persone e la sequenza dei fatti commessi sin dalla giovanissima età rivela una tendenza crescente di comportamenti antigiuridici.

Pertanto, il Questore di Ancona, considerando verosimile che i suddetti giovani traggano sostentamento, anche in parte, da attività criminali collegate agli illeciti, valutate le personalità dei medesimi e che i loro comportamenti antigiuridici e di grave allarme sociale si evidenziano essenzialmente con la specificità dei reati commessi, con condotte che, di fatto, mettono in pericolo la sicurezza pubblica e l’incolumità delle persone, in particolare minorenni ha ritenuto questi giovani persone pericolose per la sicurezza pubblica, ai sensi di quanto prescritto dall’art. 1 del Decreto Legislativo nr. 159 del 6 settembre 2011, in relazione all’art. 5 lett. a - n. 1 - del Decreto-legge n. 123 del 15 settembre 2023, inserimento comma 3 bis alla 159/2011(Misure urgenti di contrasto al disagio giovanile, alla povertà educativa e alla criminalità minorile, nonché per la sicurezza dei minori in ambito digitale) e che emerga la necessità di ammonire con AVVISO ORALE i predetti a tenere una condotta di vita rispettosa della legge.

Le misure disposte dal Questore, di cui l’ultima notificata in queste ore da personale della Polizia di Stato, alla presenza di almeno un genitore o altra persona esercente la responsabilità genitoriale hanno la finalità specifica di ingiungere all’adolescente di cessare la commissione di condotte delinquenziali, con una finalità preventiva e di recupero, coinvolgendo infatti gli adulti che sono tenuti al controllo ed all’educazione del medesimo.

Il Questore Capocasa: “I minori sono i cittadini di domani. È nostro precipuo compito e dovere attuare tutte le misure opportune per garantirne lo sviluppo più corretto ed eventualmente il recupero. In uno sforzo comune per contrastare il disagio giovanile ed eliminare quelle sacche di criminalità che attentano alla sicurezza pubblica”



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-12-2023 alle 00:32 sul giornale del 13 dicembre 2023 - 86 letture






qrcode