counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
articolo

Pesaro: Qualità della vita, Pesaro Urbino tra le province più sicure d'Italia

2' di lettura
118

La provincia di Pesaro Urbino si conferma come una delle realtà più sicure d'Italia, secondo il 34° rapporto annuale sulla qualità della vita stilato da Il Sole 24 Ore. Questa posizione di prestigio, attestata al sesto posto nella specifica graduatoria sulla sicurezza, rappresenta un balzo in avanti di ben quattro posizioni rispetto all'anno precedente.

Nonostante le cronache locali possano suggerire il contrario, il dato sulla sicurezza smentisce la percezione distorta della realtà. La provincia pesarese si distingue, in particolare, per il basso indice di furti, rapine e per la gestione efficace della giustizia, collocandosi in una posizione invidiabile rispetto alla maggior parte delle altre province italiane.

La voce "Giustizia e sicurezza" emerge come uno dei punti di forza, contribuendo a mantenere Pesaro Urbino nella ventiquattresima posizione della classifica generale. Un risultato stabile rispetto all'anno precedente, anche se superato dalla provincia di Ancona che scala di quattro posizioni.

Un sorriso si strappa anche nella sezione dedicata all'istruzione, con un onorevole nono posto nella categoria "Laureati e altri titoli terziari". Tuttavia, questo dato contrasta con il risultato meno positivo riguardo all'imprenditoria giovanile, dove Pesaro Urbino occupa la poco invidiabile 107ª posizione, l'ultima della graduatoria. Solo sei imprenditori under 35 ogni 100 imprese segnalano la difficoltà nel capitalizzare la preparazione attraverso l'avvio di attività autonome, ben al di sotto della media nazionale di 8.

Sotto il profilo di "Ambiente e servizi", Pesaro Urbino si posiziona al sedicesimo posto, in leggero calo rispetto all'anno precedente. "Demografia e società" si mantiene sostanzialmente stabile alla ventiseiesima posizione, mentre in "Cultura e tempo libero" la provincia fa registrare un significativo miglioramento, posizionandosi al ventottesimo posto, un aumento di otto posizioni rispetto all'anno precedente, un dato incoraggiante in vista dell'anno da Capitale che attende il capoluogo di provincia.

Nel comparto "Ricchezza e consumi", Pesaro Urbino si colloca al trentasettesimo posto, registrando un significativo balzo in avanti di dodici posizioni. Tuttavia, la provincia fatica ad emergere nella categoria "Affari e lavoro", occupando l'ottantaduesima posizione, quattro in meno rispetto all'anno precedente. Questo risultato rappresenta una sfida per Pesaro Urbino nel tentativo di avvicinarsi al podio della classifica generale, attualmente dominato da Udine, seguita da Bologna e Trento.

Un'ultima nota poco confortante riguarda il decimo posto nella classifica sulle ondate di calore, misurate in base al numero di volte in cui la temperatura ha superato i 30 gradi. Un aspetto che richiede attenzione e interventi mirati per affrontare le sfide legate al cambiamento climatico nella provincia di Pesaro Urbino.



Questo è un articolo pubblicato il 05-12-2023 alle 19:16 sul giornale del 06 dicembre 2023 - 118 letture






qrcode