counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fano: La 'Contessa' riapre prima di Natale, Confcommercio: "Ora iniziative per il territorio penalizzato dai lavori"

3' di lettura
54

La strada Contessa riaprirà prima delle festività natalizie. L’atteso annuncio, un regalo di Natale, presso la sede di Confcommercio Marche Nord.

A dare la bellissima notizia per imprese e tutti coloro che utilizzano questa arteria importantissima, il capo della direzione operativa di Anas Matteo Castiglioni, l’assessore alle infrastrutture della Regione Marche Francesco Baldelli e il direttore generale di Confcommercio Amerigo Varotti. Al tavolo anche la presidente di Confcommercio Gubbio Barbara Marsili e la vice di Confcommercio Marche Nord Barbara Marcolini.

I lavori di ripristino strutturale del viadotto, sulla strada statale 452 tra Gubbio e il confine della provincia di Pesaro erano partiti il 17 aprile e dopo le prove di carico del 13 dicembre, l’arteria sarà riaperta. Nessuna data ufficiale al momento.

«Siamo molto soddisfatti del risultato – ha spiegato Varotti – che ci ha visto protagonisti con Confcommercio Umbria, Anas e Regione. A febbraio, alla notizia degli imminenti lavori e di una possibile riapertura addirittura nella primavera 2024, abbiamo deciso di convocare un tavolo di lavoro con Anas e Regione per sollecitare la conclusione dell’intervento prima di Natale. La promessa è stata mantenuta ed è una bellissima notizia per le imprese e tutti coloro che utilizzano questa arteria importantissima. Ora da parte di Confcommercio Marche Nord e di Confcommercio Gubbio è pronto un progetto di rilancio in favore di un territorio che ha dovuto sostenere il peso, non solo economico, della chiusura, con attività di promozione e commercializzazione. Saranno orientate su tre filoni principali. Il primo è quello enogastronomico, e prevede lo sviluppo di circuiti specifici per la valorizzazione delle attività ristorative e dei prodotti del territorio tra le due provincie. Il secondo riguarda la valorizzazione delle emergenze culturali del territorio, dall’archeologia al Rinascimento, con riferimento anche alla figura di Federico da Montefeltro. Il terzo è finalizzato alla promozione di cammini, percorsi ed itinerari turistico culturali tematici».

Ha poi preso la parola l’assessore Baldelli: «La promessa di accelerare il recupero di questa strada è stata mantenuta. Un grande ringraziamento ad Anas che ha rispettato i tempi con doppi e tripli turni e a Confcommercio che ci aveva segnalato il problema. Purtroppo in passato la Regione Marche aveva declassato questa strada che con la giunta Acquaroli e ‘Marche infrastrutture 2032’ è invece diventata strategica. Tanto che Anas ha investito in totale oltre 12milioni in questo tratto tra Umbria e Marche. Dopo oltre 60 di disattenzione nei nostri territori verso le infrastrutture, nel febbraio scorso con Anas in una sola settimana abbiamo gestito le complessità di un’arteria fondamentale in maniera attenta e puntuale. Quando istituzioni, enti e associazioni di categoria collaborano si ottengono grandi risultati per la comunità».

Nel dettaglio l’ingegnere Castiglioni: «Il cronoprogramma è stato rispettato e come promesso è possibile riaprire al traffico la strada prima di Natale. Sono stati investiti 6milioni euro per la realizzazione del nuovo viadotto che si trovava in uno stato di forte degrado e oltre 3milioni per interventi manutentivi che hanno interessato la galleria adiacente. Sono stati anche effettuati altri lavori nel tratto per un totale di oltre 10milioni di euro. Siamo molto soddisfatti degli interventi necessari per garantire la sicurezza e a prolungare il ciclo di vita delle opere». Ha continuato Marsili: «Ringrazio chi si è interessato sin da subito al problema che a febbraio sollevammo. La collaborazione con Confcommercio Marche Nord e Regione Marche è stata fondamentale». Ha concluso Marcolini: «Una questione che abbiamo seguito passo dopo passo. La sinergia tra enti, associazioni di categoria ha portato a questo bel regalo di Natale».





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-12-2023 alle 09:57 sul giornale del 06 dicembre 2023 - 54 letture






qrcode