counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >
articolo

Pesaro: Badante sostituisce gioielli con della bigiotteria, denunciata per furto

1' di lettura
850

La Squadra Mobile della Questura di Pesaro e Urbino ha denunciato in stato di libertà una donna rumena, ritenuta responsabile del furto di preziosi monili in oro appartenenti a due anziani novantenni gravemente malati. L'operazione di indagine è stata avviata dopo la segnalazione delle figlie degli anziani, che avevano notato la sostituzione dei gioielli con della bigiotteria.

Negli scorsi giorni, le figlie dei novantenni si erano rivolte alla Polizia, chiedendo assistenza e informazioni su come procedere dopo aver scoperto che i preziosi, custoditi in un sacchetto, erano stati sostituiti con oggetti di poco valore. I sospetti immediatamente si concentrarono sulla badante rumena che frequentava regolarmente l'abitazione.

Dopo aver ricevuto una dettagliata descrizione dei gioielli sottratti, gli investigatori della polizia di stato hanno identificato una parte di essi presso alcuni negozi di compro-oro frequentati dalla donna straniera. L'accertamento ha confermato che la badante si era appropriata dei monili, approfittando della presenza in casa e del precario stato di salute degli anziani, che non erano in grado di accorgersi della sostituzione con la bigiotteria di scarso valore.

Successivamente, durante una perquisizione presso l'abitazione della badante, sono stati rinvenuti ulteriori gioielli che non erano ancora stati ceduti. La donna, di fronte alle contestazioni degli investigatori, ha ammesso prontamente le proprie responsabilità, scusandosi per l'accaduto.

La refurtiva, in parte recuperata anche presso i negozi di compro-oro, è stata restituita ai legittimi proprietari, nonostante non fosse ancora trascorso il periodo di legge previsto per la conservazione (10 giorni). La tempestiva azione della Squadra Mobile ha permesso di riportare giustizia e tranquillità alla famiglia degli anziani colpiti dal furto.



Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2023 alle 18:25 sul giornale del 15 novembre 2023 - 850 letture






qrcode