counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Fermo: Il futuro del "cappello" anche nelle idee dei giovani .A Montappone assegnate le borse di studio " Giuliano De MInicis" agli alunni di 3° Media vincitori

3' di lettura
122

Se le sono aggiudicate Maria Laura Mennecozzi , Martina Luccerini e Vittorio Miti della classe 3° C. Menzione di merito a Riccardo Zagaglia. L'emozionante cerimonia alla presenza delle Istituzioni e di Luca De Minicis, figlio del compianto Giuliano prematuramente scomparso 3 anni fa.

Montappone- Per ricordare Giuliano De Minicis, un artista e un comunicatore poliedrico originario di Montappone che tanto ha dato alla comunità e al distretto del Cappello, prematuramente scomparso nel 2020, il Comune ha ideato una Borsa di studio rivolta agli studenti delle terze classi medie locali , ormai giunta alla 3° edizione.

La premiazione del concorso di idee “L’arte del cappello il futuro si intreccia con l’antico mestiere” si è tenuta la settimana scorsa nella sala consiliare del Comune alla presenza del Sindaco Mauro Ferranti, gli assessori Mario Clementi e Isabella Pierucci, la dirigente scolastica Patrizia Tirabasso, insegnanti e studenti della Scuola Media “Collodi” e Luca De Minicis , figlio del compianto Giuliano. Tra i tantissimi elaborati pervenuti sono stati scelti i due ritenuti i più meritevoli ed aderenti al tema proposto.

A classificarsi al primo posto sono state Maria Laura Mennecozzi e Martina Luccerini della 3C che hanno realizzato un video dedicato alla scoperta del cappello , e un copricapo a tema. Il secondo premio è stato riconosciuto a Vittorio Miti sempre della 3° C che ha prodotto una relazione sul valore sociale del cappello. Pur non risultando tra i destinatari della borsa di studio , particolare menzione di merito è stata attribuita a Riccardo Zagaglia, anche lui della classe 3° c.

L’obiettivo del bando di concorso è quello di tenere viva la memoria degli antichi mestieri e dell’artigianato di qualità identitario del territorio montapponese, coniugandolo con i possibili sviluppi futuri grazie anche alla creatività e nuove idee dei cittadini più giovani.

“ Ancora una volta questo concorso di idee si è dimostrato una stimolate occasione di incontro con giovani molto fantasiosi e creativi- ha sottolineato Luca De Minicis nel ringraziare l’Amministrazione comunale e il Museo del Cappello per l’iniziativa in memoria del padre- I lavori di questi ragazzi , oltre a denotare grande freschezza e passione, hanno centrato al meglio la suggestione del tema, dimostrando di saper coniugare l’arte dell’intreccio con una visione del lavoro perfettamente aderente alla cultura contemporanea e protesa al futuro”.

Alcune informazioni per ricordare la statura morale di Giuliano De Minicis alla cui memoria è intitolato il Premio : “ E’ stato Art Director della festa “Il Cappello di Paglia”; fondamentale è stato il suo contributo per l’immagine e la promozione della “ Fabbrica Pilota” così come per la realizzazione del “Museo del Cappello”; per la collezione speciale “ Marche tanto di cappello” e per la mostra permanente “ Il Cappellaio Pazzo”, del quale è stato ideatore e Art Director fino alla sua prematura quanto improvvisa scomparsa che ha lasciato tutti senza parole.





Questo è un articolo pubblicato il 12-06-2023 alle 21:45 sul giornale del 13 giugno 2023 - 122 letture






qrcode