counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Incontro tra il Commissario straordinario per la ricostruzione Sisma 2016 e le FOB marchigiane

2' di lettura
124

Lo scorso 25 maggio l’assemblea della Consulta delle Fondazioni di origine bancaria marchigiane ha avuto un incontro con il senatore Guido Castelli, Commissario Straordinario del Governo per la ricostruzione, riparazione, assistenza e ripresa economica delle popolazioni delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria interessate dagli eventi sismici del 2016.

“Le Fondazioni di origine bancaria nel drammatico frangente post sisma - sottolinea il senatore Castelli - sono state vicine alle comunità di riferimento colpite da quella che resta la sequenza sismica più devastante della storia repubblicana. Il lavoro di squadra per la rinascita e il mantenimento della coesione sociale del cratere necessita anche del loro contributo prezioso, in un’ottica di sussidiarietà e di complementarietà. Alla luce della profonda conoscenza dei territori del sisma è particolarmente rilevante il sostegno che le loro iniziative forniscono nel promuovere l’opera di rigenerazione urbana, sociale, culturale ed economica, che vorremmo realizzare parallelamente alla ricostruzione materiale”. L’obiettivo dell’incontro tra il Commissario Straordinario e le F.O.B. marchigiane è stato quello di proporre opportunità di: cooperazione su come organizzare il lavoro in comune; collaborazione nel senso di una partecipazione attiva variamente determinata e valutabile; ed infine dialogo come confronto d'idee, opinioni o programmi allo scopo di raggiungere un'intesa condivisa. “Il confronto è stato particolarmente interessante perché sono state prese in considerazione diverse opportunità di collaborazione e proposte di progetto - evidenzia Dennis Luigi Censi, coordinatore della Consulta - che dovranno rispondere alle effettive necessità della popolazione direttamente interessata ed essere realizzate in collaborazione con le Comunità locali, assicurando la ricaduta e la partecipazione delle fasce sociali più svantaggiate”. Tali proposte devono necessariamente allinearsi alle funzioni di programmazione e organizzazione già implementate a livello territoriale, grazie al coinvolgimento attivo degli enti del Terzo Settore in una logica di sussidiarietà. Attraverso tale forma di partenariato il principio costituzionale di sussidiarietà diventa lo strumento con cui promuovere in modo adeguato ed efficiente lo sviluppo e la rinascita dei territori.

La Consulta delle Fondazioni di origine bancaria delle Marche e il Commissario Straordinario Guido Castelli si sono congedati con l'impegno di mantenere un dialogo costante e di lavorare insieme per accelerare il processo di ricostruzione e garantire un futuro solido per le comunità marchigiane.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-06-2023 alle 16:47 sul giornale del 07 giugno 2023 - 124 letture






qrcode