counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fano: BrodettoFest, quattro giorni tra i sapori del mare: il programma

16' di lettura
166

Conto alla rovescia per la 21^ edizione di BrodettoFest, il Festival internazionale del Brodetto e delle zuppe di pesce, dedicato al piatto simbolo della tradizione marinara, dal 1 al 4 giugno al Lido di Fano, con una full immersion nel mondo del mare e dei suoi sapori. Cooking show, assaggi e abbinamenti esclusivi con i vini delle Marche e d’Italia, laboratori per bambini, mostre, presentazioni, talk show, spettacoli, concerti e grandi nomi del panorama culturale italiano, per un totale di 50 appuntamenti.

Il programma è stato presentato in conferenza stampa al Ristorante La Liscia da Ori dalla famiglia Orazi. Ad aprire la conferenza l’assessore al Turismo Etienn Lucarelli: “Il Festival del Brodetto è un chiaro esempio di marketing turistico. Pertanto, questo festival ha la capacità di valorizzare e coniugare le nostre peculiarità con la nostra tradizione. Fano è una città la cui storia è indissolubilmente legata alle attività marinare. La sua essenza si può cogliere passeggiando per le strade della città e gustando i piatti della tradizione locale. Il Festival del Brodetto è un progetto che unisce la città di Fano nel nome della tradizione, in un’ottica sostenibile di filiera corta e a miglio zero”. “Felici di dare il benvenuto alla XXI edizione di BrodettoFest – afferma Pier Stefano Fiorelli presidente Confesercenti Pesaro Urbino - evento che continua a crescere sia in Italia, sia all’estero. Il ritorno della gara nazionale delle zuppe di pesce, infatti, è lo spettacolo nello spettacolo e crea sinergie con le realtà marinare più importanti del Paese, mentre la promozione del festival, prima a Barcellona e poi a Londra, ha consacrato il brodetto tra le ricette ambasciatrici della cucina tradizionale italiana in Europa”.

“BrodettoFest - ha dichiarato in conferenza l’assessore regionale all’agricoltura e all’alimentazione della Regione Marche, Andrea Maria Antonini - è importante da un lato per dimostrare quanto l’enogastronomia può essere da traino per un intero territorio, non solo per la città di Fano, ma per tutte le Marche che vantano tradizioni distinte di brodetti, presenti nei nostri centri costieri. Dall’altro l’importante focus sul comparto della pesca, poiché il brodetto nasce dal pescato del Mar Adriatico, ponendo attenzione a un settore che vive in difficoltà e che ha un futuro un po' nebuloso sotto alcuni aspetti, mentre la Regione Marche lo sosterrà grazie anche alla nuova programmazione, attraverso fondi specifici sulla pesca a gestione regionale. Cercheremo il più possibile di offrire un sostegno concreto alla marineria delle Marche e di portare di nuovo il pesce, fonte preziosa nell’alimentazione, nelle mense dei marchigiani”. Con Brodetto&Wine, a cura di IMT, alla Cavea del Lido, degustazioni ed esperienze uniche. Un luogo dove i vini diventano storie da raccontare, i profumi diventano note d’autore e il gusto della più importante area di produzione si può riassumere in un calice. Il progetto è a cura di IMT (Istituto Marchigiano di Tutela Vini), Consorzio di tutela che raggruppa 16 denominazioni di origini, si chiama Brodetto&Wine e sarà allestito alla Cavea del Lido per ospitare dall’1 al 4 giugno, degustazioni, incontri, abbinamenti ed approfondimenti su tutto quello che ruota attorno alle migliori etichette dei territori di vino. Bianco, bianchello, rosso e rosato, ogni sfumatura sarà protagonista di un momento dedicato, alla scoperta della combinazione perfetta tra piatti della tradizione locale e le migliori etichette vitivinicole del territorio regionale.

“E’ un progetto molto importante - ha dichiarato il direttore di IMT, Alberto Mazzoni, in collegamento video - che fa squadra con i produttori del territorio nella valorizzazione del vino marchigiano in Italia e nel mondo. Il brand Marche è sempre più forte grazie alla sinergia di IMT con la Regione Marche, Atim (Agenzia per il turismo e per l’Internazionalizzazione delle Marche) e l’Agenzia per l’innovazione nell’agroalimentare e nella pesca”. Brodetto&Wine ospiterà degustazioni, il programma di Brodetto & Wine prevede cinque incontri di approfondimento: Il Bianchello che racconta il territorio (Giovedì 1 giugno alle 21), La “quota” rosa nelle Marche (venerdì 2 giugno alle 19), Sfumature di rosso (venerdì 2 giugno alle 21), Quello che non ti aspetti (Sabato 3 giugno alle 19), I caratteri del grande bianco (Sabato 3 giugno alle 21), Bollicine delle Marche, una lunga storia (domenica 4 giugno alle 19) e Profumi di un territorio (domenica 4 giugno alle 21). “Il brodetto - ha sottolineato Mirco Carloni, presidente della XIII Commissione Agricoltura alla Camera Deputati - tornerà ad accendere i riflettori sul lavoro dei nostri pescatori. Se siamo in grado di portare piatti come questi – che fanno parte della nostra antica tradizione – è proprio grazie al loro lavoro. Mestiere che rischia di trovarsi ancora di più in difficoltà a causa di alcune norme europee. Il pericolo è che i prodotti del nostro mare possano scomparire ed essere rimpiazzati da altri provenienti da Paesi che non seguono le nostre stesse regole. Proprio quelle che i pescatori italiani rispettano da sempre. Servono politiche di settore, così come eventi come questo che mettono al centro la pesca.

Sul futuro del comparto ne parleremo a Fano con il Ministro Lollobrigida domenica 4 giugno”. Tommaso Di Sante è intervenuto per la Camera di Commercio Marche: “Sono fondamentali manifestazioni come quella del Brodettofest che promuove con le eccellenze enogastronomiche del territorio anche i valori che esso esprime: benessere e sostenibilità alimentare e ambientale. Come Camera di Commercio in filiera istituzionale al fianco della Regione Marche ci preme presentare un tessuto economico dove la qualità dei prodotti è espressione della qualità dei terreni che insieme si fanno valore aggiunto di attrattività turistica”. “Anche quest’anno BrodettoFest propone un ricco programma – aggiunge Matteo Radicchi direttore Confesercenti Fano - con nomi importanti della politica, dello spettacolo e del mondo della ristorazione. Una manifestazione che mette al centro la valorizzazione del pescato fresco locale e che si conferma sempre più attenta alla qualità dell’offerta turistica e gastronomica, dei temi ambientali e dell’intrattenimento”. BrodettoFest inaugura giovedì 1 giugno alle ore 18.30 nello scenico Palco Centrale del Lido. Per domenica 4 è confermata la partecipazione del Ministro Francesco Lollobrigida (Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste - Masaf). Il Ministro sarà a Fano intorno alle 11.30 circa per incontrare i pescatori della marineria fanese e intervenire al talk sul ‘Futuro della Pesca in Italia”. Momento clou sarà la Gara Nazionale dei Brodetti e delle Zuppe di Pesce (venerdì 2 e sabato 3): appuntamento unico in Italia, si troveranno a Fano le regioni italiane del Brodetto, accompagnate nella sfida da Andrea Amadei di Decanter Radio2 Rai. Sul versante adriatico e ionico, Marche, Puglia, Veneto e sul versante ligure e tirrenico, Liguria, Toscana, Lazio. Non solo competizione ma anche tanta buona cucina per tutti coloro che amano le zuppe gustose a base di questo prezioso ingrediente e ricche di principi nutrienti importanti, che saranno abbinati ai grandi vini delle regioni italiane.

Nella giuria grandi cultori del cibo: Paolo Marchi, ideatore e curatore di Identità Golose, Alberto Lupini, direttore di Italia a Tavola, Luciano Pignataro, giornalista, scrittore e esperto di gastronomia. La gara si svolgerà venerdi 2 e sabato 3 giugno all’interno del Palabrodetto. Nella prima manche (venerdì 2 giugno - ore 13) si sfideranno il Veneto con il Broeto de pesse e le Marche con il brodetto alla fanese. Altra sfida prevista alle ore 20, vede il Lazio con la zuppa di pesce di Civitavecchia e la Liguria con il ciuppin. La gara prosegue sabato 3 giugno, quando si esibiranno la regione Puglia con il ciambotto e la Toscana con il cacciucco. Chi fra le regioni otterrà il punteggio più alto assegnato dalla giuria si sfiderà nella finale di sabato 3 alle ore 20. (costo di partecipazione per ciascuna gara 20 euro). Il Brodetto alla fanese è il grande protagonista della kermesse da gustare nel circuito ristoranti, nel quale aderiscono 31 strutture della ristorazione fanese, per offrire nelle giornate del Festival e in tutto il periodo estivo la tipica ricetta della tradizione marinara. Il circuito è curato da Confesercenti Pesaro e Urbino. Poi ancora nella grande Cucina dei Pescatori, in collaborazione con l’azienda Antonio Gaudenzi Srl. Una ricetta preparata con 100% pesce dell’Adriatico certificato da sapienti pescatori, ancora oggi rappresentativa di una tradizione millenaria. Apre l’Angolo Vongole, in collaborazione con l’azienda New Copromo, con momenti di informazione e di assaggio al fine di valorizzare un settore fondamentale della pesca fanese nonché trainante per l’intera pesca locale. Il Lungomare Simonetti ospiterà profumi e sapori di abbinamenti inediti con lo Street Food Bro dedicato alla pizza al brodetto, un abbinamento riuscitissimo tra il pescato tipico utilizzato nella zuppa fanese e la facilità di morso della pizza e tante altre specialità di pesce. Torna l’esperienza gustativa della migliore cucina italiana grazie agli imperdibili cooking show, momenti di assaggio prelibato con piatti firmati da celebri chef. Al Lido riflettori accesi sulla cucina dello chef Giuseppe Mancino (2 stelle Michelin) del Ristorante Il Piccolo Principe di Viareggio (giovedì 1 giugno - ore 20).

E’ nel Gotha degli chef italiani e internazionali grazie a una cucina dal gusto deciso e tradizionale con creazioni più ricercate, leggere, armoniche con una influenza fusion acquisita durante alcuni viaggi in Asia, tra cui la Cina. Evento in collaborazione con Earth System. E poi un volto amatissimo della tv, la chef Francesca Marsetti, chef a domicilio e seguitissima nel programma di Antonella Clerici ‘E’ sempre mezzogiorno’ su Rai Uno. Bergamasca d’origine e franciacortina d’adozione, ha dedicato tutta la sua vita alla cucina, facendo esperienza dalle diverse sfumature, dalla trattoria alla stellata (domenica 4 giugno - ore 13). Amatissimo dal pubblico di adulti e bambini, calca il palco della grande cucina del Palabrodetto, Giorgione (Giorgio Barchiesi) noto per la sua cucina rustica, vicina al casalingo e alla genuinità. Nel suo ristorante ‘Alla via di mezzo’ si ispira alla natura all’insegna del chilometro zero, con prodotti suoi, dell’orto. Il successo lo deve a ‘Giorgione - Orto e Cucina’ su Gambero Rosso Channel, da qui una serie di programmi che lo hanno reso tra i cuochi più apprezzati d’Italia. Al Festival proporrà la versione autografa del brodetto, come sempre spettacolarizzando e divertendo il pubblico (domenica 4 giugno - ore 20). Gli abbinamenti piatto-vino sono a cura di IMT (Istituto Marchigiano Tutela Vini), Consorzio Vini Piceni e Food Brand Marche. Sommellier del Palabrodetto sarà Otello Renzi. Novità la collaborazione con Guerrino Pasticceria & banqueting, che delizierà gli ospiti con uno speciale dessert a conclusione dei cooking. Il coordinamento del Palabrodetto è a cura dello chef dell’Apci, Antonio Bedini (Costo 20 euro, prenotazioni sul sito brodettofest.it). Al Palco centrale riflettori accesi su grandi ospiti nazionali protagonisti di momenti di intrattenimento e spettacolo. Primo ospite atteso sarà Roberto Giacobbo, conduttore di “Freedom – Oltre il confine” in onda su Italia1. Il giornalista e scrittore condurrà il pubblico in un viaggio alla scoperta della bellezza: dalla storia, passando per il fascino della tradizione fino all’innovazione. Conduce Paolo Notari (giovedì 1 giugno - ore 21.30).

Reduce di The Voice Senior Rai Uno, dove si è esibito come finalista, sale sul palcoscenico fanese Claudio Morosi con il maestro Dino Gnassi trombonista, arrangiatore e componente della band del Maurizio Costanzo Show (venerdì 2 giugno - ore 21.30). Esploratore, diventato noto al pubblico per le sue imprese straordinarie tra cui le traversate oceaniche a remi, Alex Bellini sarà protagonista del talk show sul mare e sulla sostenibilità. Dopo le grandi sfide tra la sabbia, il ghiaccio e il mare svelerà a Fano il segreto di esplorare il mondo esterno per salvarlo e proteggerlo. Conduce Marco Ardemagni, conduttore di Caterpillar AM, Rai Radio 2 (sabato 3 giugno - ore 21.30). E’ tra gli ospiti più attesi della prossima edizione di BrodettoFest. Grande artista nazionale e amatissimo dal pubblico di ogni età, arriva in città il Maestro Peppe Vessicchio. Compositore e direttore d’orchestra, noto alle cronache per le numerose e continue presenze al Festival di Sanremo, non ha mai tralasciato lo studio della musica con particolare attenzione ai suoi poteri terapeutici. Si parlerà del suo libro rivelazione: “La musica fa crescere i pomodori. Il suono, le piante e Mozart: la mia vita in ascolto dell'armonia naturale”. Conduce Marco Ardemagni (domenica 4 giugno - ore 21.30). ‘L’enogastronomia come motore turistico’ sarà al centro del talk con: Paolo Marchi (Identità golose), Andrea Maria Antonini (Assessore Agricoltura Regione Marche), Marco Bruschini (Direttore ATIM), Etienn Lucarelli (Assessore al turismo Comune di Fano), Tommaso Di Sante (Coldiretti), Luciano Pignataro (Wine&Food) e Alberto Lupini (Italia a Tavola). Conduce Marco Ardemagni (venerdì 2 giugno - ore 19). Al Palabrodetto non mancherà il format di successo BrodettoLab con Davide Eusebi, giornalista e scrittore, e Otelli Renzi, enogastronomo e sommelier:"Impastare il brodetto, la zuppa di pesce scomposta e ricomposta sotto forma di pizza gourmet”. Degustazione con il pizzachef Luca Cervo (Dalla Vecchia Zia Ada) e letture dal libro ‘Culture di vigna’ (Plan Editore, 2021) - venerdì 2 giugno e sabato 3 giugno - ore 22. Costo: 10 euro. Tante attività per bambini grazie a Brodetto&Kids in collaborazione con il Masaf. Il progetto ludico-educativo che coinvolge i più piccoli alla scoperta del mare e dei suoi abitanti e alla conoscenza della pesca e della sana alimentazione, finanziato dal Programma Operativo del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (Feamp) 2014-2020, in collaborazione con il Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste - Masaf.

Tutti i giorni spazio bambini (0 - 4 anni): laboratorio didattico creativo (ore 18 - 21) e narrazione interattiva e favole a tema brodetto (ore 20 - 22). Giovedì 1, sabato 3 e domenica 4 spazio per bambini da 4 anni in su: ‘Se lo dice il Prof’, incontro con il biologo marino Corrado Piccinetti alla scoperta dei pesci del Mare Adriatico con merenda a base di pesce (ore 18). Spazio Coldiretti e Campagna Amica: laboratorio di educazione alimentare ‘Alla scoperta del cibo buono e giusto’. ‘Guarda e Gusta’: cooking show con bambini e degustazione finale. Venerdì 2 giugno in collaborazione con Fano Marine Center ‘Il Mare al centro’ con mini degustazione a base di pesce. Si esce in mare con BrodettoBoat la motonave Queen Elisabeth alla scoperta della pesca alle vongole. Le escursioni (della durata di h 1.30 ciascuna), con partenza dal porto di Fano, sono guidate dal Professor Corrado Piccinetti, già direttore del Laboratorio di Biologia Marina e Pesca dell’Università di Bologna. Un tour per conoscere da vicino il mare e l'attività dei pescatori, che si tramanda di generazione in generazione (sabato 3 giugno - ore 9 e 11.30 - costo 10 euro). Si scopre, inoltre, la Fano Marinara, si esplora l'essenza nel segno della pesca, accompagnati dalle storie e dai sorrisi dei pescatori attraverso la cultura del mare Adriatico. Il percorso è segnalato da totem informativi fissati nei punti d'interesse, che riportano una descrizione del contesto e la possibilità per il visitatore di codificare un Qrcode, che rimanda al sito del turismo del Comune di Fano (Visit Fano), che racconta in modo approfondito attraverso video, immagini e interviste esclusive tutto ciò che riguarda ogni tappa (sabato 3 giugno). Sono tante e preziose le collaborazioni con le associazioni ambientaliste nazionali e locali per proporre attività e laboratori, che hanno l’intento di focalizzare l’attenzione sull’inquinamento marino e sull'impatto antropico che ne modifica sensibilmente l'ecosistema. In collaborazione con Legambiente Fano, sabato 3 giugno dalle ore 10 ‘Animalido, spiaggia dei cani Arzilla’ raccolta scientifica dei rifiuti in spiaggia. Alle ore 16 ‘Piantiamola: laboratorio per bambini’. Alle ore 19, seminario di Legambiente al Palco centrale, sui cambiamenti climatici, fonti di energia rinnovabile e progetti ambientali realizzabili. Anche la cultura del territorio sarà protagonista: venerdì 2 giugno (ore 17.30) ‘Scopri la moretta’, presentazione del nuovo circuito di bar della moretta di Fano, la bevanda tipica dei pescatori, ideato da Confesercenti Pesaro e Urbino e Fiepet.

Alle ore 20 sul Palco centrale Recital ‘Cinebrodetto’ - cibo e vino nel cinema. A cura di Luca Caprara. In collaborazione con Cinefortunae. (replica sabato 3 giugno - ore 20). Domenica 4 giugno (ore 19) presentazione del libro ‘Una borgata del cavolo, memorie familiari illustrate’ di Pia Miccoli con illustrazioni di John Betti (Albatros 87 editore, 2022). Aprono le mostre: ‘L’ortolano pescatore’, mostra a cura di Ecomuseo Metaurilia Orto di Mare, Pia Miccoli e Maura Garofoli, in collaborazione con Lab Giovani Idee – Associazione Giovani soci BCC Fano (tutti i giorni di festival - dalle ore 18 alle 22 - presso Spazio B;Link, viale Cairoli, 100). E inoltre, ‘Te dàg un Brudèt’ mostra dedicata ai pesci protagonisti del brodetto. Esposizione fotografica allestita lungo il Lido ritrae i pesci dell’Adriatico, su sfondo nero, per esaltare dettagli e sfumature. Ogni foto è accompagnata dal nome dialettale del pesce del quale è possibile ascoltare la pronuncia scannerizzando l’apposito Qr Code, in collaborazione con Centro Legno. L’evento di Confesercenti è in collaborazione con il Comune di Fano, sostenuto dalla Regione Marche, da Camera di Commercio delle Marche, Coldiretti Pesaro e Urbino, IMT (Istituto Marchigiano Tutela Vini), Food Brand Marche e Consorzio Vini Piceno e dal Ministero dell’Agricoltura e Sovranità Alimentare – Masaf.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2023 alle 21:29 sul giornale del 26 maggio 2023 - 166 letture






qrcode